ESCLUSIVA - Keita's karma: il rinnovo, la Juve e le altre. Quale sarà il destino di Balde?

Pubblicato il 15/02 ore 19.20
 di Antoniomaria Pietoso Twitter:   articolo letto 18084 volte
Fonte: Antoniomaria Pietoso - Lalaziosiamonoi.it
© foto di LINGRIA/PHOTOVIEWS
ESCLUSIVA - Keita's karma: il rinnovo, la Juve e le altre. Quale sarà il destino di Balde?

Keita Balde Diao è il rebus della Lazio di Simone Inzaghi. Non tanto per le prestazioni in campo visto che il talentino senegalese è abbastanza regolare in questa stagione con sei gol e tre assist in diciotto gare. Il problema per il numero quattordici è quello che accade fuori perché riesce sempre a far discutere. In estate l'arrivo in ritardo al ritiro di Auronzo, poi "l'infortunio" che gli ha fatto saltare le gare con Atalanta e Juventus, la Coppa d'Africa e la mancata risposta alla convocazione per la gara con l'Inter fino al battibecco in panchina con Biglia a Pescara. Insomma tanta carne al fuoco per l'ambiente capitolino. Se in radio "Occidentali's Karma" di Francesco Gabbani impazza, dalle parti di Formello è Keita l'autentico tormentone.  Alla base di tutto c'è il mancato rinnovo con adeguamento di contratto promesso e mai arrivato.

CLAUSOLA O NON CLAUSOLA, QUESTO È IL PROBLEMA - L'ex Barcellona è legato alle aquile da un quadriennale da circa 500 mila euro a stagione con scadenza giugno 2018. L'attuale accordo è stato stipulato nel 2014, quando il ragazzo era alle prime esperienze in Serie A. Normale e giusto aspettarsi un ritocco, sbagliati sono magari i modi e gli atteggiamenti usati per ottenerlo. Keita resta così nel limbo e tra un anno potrebbe accordarsi con un altro club, saltando la Lazio, per trasferirsi a parametro zero altrove. Una possibilità che i biancocelesti vorrebbero evitare e sarebbero in pressing per raggiungere un accordo per blindare il giocatore. Secondo indiscrezioni raccolte in esclusiva dalla nostra redazione, l'idea sarebbe un contratto pluriennale (con probabile scadenza nel 2021, ndr) con un importante adeguamento dell'importo. Da 500 mila euro a stagione fino a 1,1 milioni più bonus. Una cifra che accontenterebbe l'attaccante e blinderebbe da eventuali interferenze. La principale distanza riguarda la clausola rescissoria con cui la Lazio vorrebbe cautelarsi. Per i capitolini la cifra dovrebbe essere di 30/35 milioni, mentre il giocatore la reputa eccessivamente alta per il suo ingaggio e vorrebbe fissarla intorno ai 20 milioni. Un tira e molla che potrebbe portare Lotito e Tare a ritoccare verso l'alto l'ingaggio o ad abbassare le pretese per il cartellino del ragazzo di Arbúcies. C'è poi la vicenda legata agli arretrati con Keita che vorrebbe un accordo retroattivo con la società. La Lazio dovrebbe cioè riconoscergli i circa 400 mila euro di differenza tra l'ingaggio percepito attualmente e quello del rinnovo per la stagione in corso. Si continua a trattare vista anche la volontà del ragazzo, almeno momentanea, di restare all'ombra del Colosseo. 

LA JUVE, IL MILAN E LE ALTRE - Keita a Roma si trova bene. È inserito nella città, il rapporto con Inzaghi va a gonfie vele e ama il tifo biancoceleste, nonostante qualche battibecco. Soprattutto lascerebbe la Lazio solo per una big di primissimo piano. Secondo indiscrezioni raccolte dalla nostra redazione, la Juventus sarebbe una meta gradita, ma la società bianconera, al momento, non lo ha mai cercato. Chiaro che se il giocatore andasse a scadenza, i campioni d'Italia potrebbero ripensarci. Le ipotesi Milan, Napoli e Roma non lo convincono. Il progetto rossonero con la nuova società asiatica è ancora un mistero e, nonostante le voci, è difficile ipotizzare un suo passaggio in Lombardia. Più probabile l'ipotesi Premier o Liga (Real o Atletico Madrid, ndr). In pole position, però, resta la Lazio, ma bisogna fare in fretta per trovare l'accordo per il rinnovo perché le cose potrebbero cambiare da un momento all'altro. L'ultimo incontro è stato a gennaio, ma non è arrivata la fumata bianca tanto attesa. Tutto resta aperto e bisogna trovare quanto prima una soluzione per la tranquillità di Keita, di Inzaghi e della società. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Ti potrebbe interessare anche:

ESCLUSIVA: EMPOLI-LAZIO, PARLA DEL NERO

AGENTE MILINKOVIC: “E’ FELICE ALLA LAZIO”