ESCLUSIVA - Lazio fra presente e futuro: Bessa e Valdifiori nel mirino

Pubblicato il 11/01 alle 14:50
 di Alessandro Zappulla  articolo letto 16983 volte
Fonte: Alessandro Zappulla - Lalaziosiamonoi.it
ESCLUSIVA - Lazio fra presente e futuro: Bessa e Valdifiori nel mirino

Bruno Jordao, Pedro Neto e Luiz Felipe. Non sono nomi casuali, ma la conferma delle strategie future che ruotano intorno alla Lazio. Il club biancoceleste punta e punterà sui giovani. Gli occhi però, per una realtà oramai consolidata, sono orientati anche su altri profili. Profili che nell'immediato possano consegnare il presente in mani più sicure. Secondo indiscrezioni raccolte in esclusiva dalla nostra redazione ci sarebbe stato, per cominciare, un pourparler con il Torino per Valdifiori. Il giocatore non ha digerito bene le tante esclusioni e il poco utilizzo. È irrequieto ed è un nome che fa gola. L'esperienza incamerata nel campionato italiano gioca a suo favore. Rientra di conseguenza, come per la nomination di Viviani, in un range di profili graditi a Tare. Il ds biancoceleste, tuttavia, ha un nome in cima alla lista. Ancor prima di Viviani e Valdifiori, viene infatti quello di Daniel Bessa. Il centrocampista dell'Hellas Verona è già stato attenzionato dalla Fiorentina, che resta al momento in pole position, ma la Lazio è lì, vigile e interessata. Stuzzica l'idea d'investire su un centrocampista per l'oggi e per il domani, programmando di già la prossima stagione, studiando un possibile sconto sul cartellino, proponendo contropartite. Sedersi insomma al tavolo delle trattative prolungando sinergie siglate nella scorsa finestra di mercato (vedi Caceres ndr). Il club scaligero è stato chiaro sulle volontà di Bessa: "Ha chiesto la cessione? Assolutamente no. - ha spiegato Filippo Fusco a Sportitalia - Per noi è un calciatore importante, lo è da quando è arrivato e l'abbiamo messo nelle migliori condizioni per poter esprimere il suo talento. Se dovessero arrivare delle offerte le valuteremo ma non abbiamo intenzione di cederlo, si è espresso in maniera eccellente in questi due anni al di là di qualche breve periodo di appannamento ed è un patrimonio da recuperare per il calcio italiano”. Il contratto con il Verona dà poi l'idea della valutazione di Bessa stesso: 15 milioni di euro la clausola rescissoria. Un punto di partenza, sia chiaro. Una cifra dalla quale partire, anche al ribasso. La Fiorentina si è mossa, la Lazio è alla finestra, ancor più dietro la Sampdoria. Sondaggi, idee che potrebbero decollare da un momento all'altro. Puntelli e alternative per un centrocampo fra i più solidi della Serie A. Il mercato è aperto, anche in casa Lazio: work in progress.