RIVIVI IL LIVE - Inzaghi in conferenza: "Sempre soddisfatto della mia Lazio. Ce la giochiamo"

Pubblicato il 15/04 alle ore 23:30
 di Francesco Bizzarri Twitter:   articolo letto 15551 volte
Fonte: Francesco Bizzarri - Lalaziosiamonoi.it
© foto di Federico Gaetano
RIVIVI IL LIVE - Inzaghi in conferenza: "Sempre soddisfatto della mia Lazio. Ce la giochiamo"

ROMA - Pareggio senza reti all'Olimpico nel derby tra Lazio e Roma. Un punto a testa, in classifica non si muove nulla. Mister Simone Inzaghi, in conferenza stampa, ha commentato la sfida ai giallorossi.

Il risultato alla fine è meritato per entrambe le squadre...

Abbiamo fatto un'ottima partita, di cuore, di sacrificio, di unione. L'avevo chiesto ai ragazzi dopo giovedì. La macchia in Europa c'è, ma non cancella nulla. Siamo stati bravi stasera, tranne in quell'imbucata di Bruno Peres. Giocavamo contro la Roma, semifinalista di Champions. Vedere la squadra in dieci andare a cercare il gol vittoria, a 48 ore dal rientro dall'Austria, mi ha reso felice. Alle fine abbiamo rischiato, in difesa però ho cambiato tanto. Sono stati tutti bravi.

Questa squadra ha un'anima, stasera la prova definitiva? Come nasce la mossa Felipe Anderson?

Sono contento dei cambi di Lulic e Felipe. Senad ha preso una ginocchiata ad Udine, ha un versamento dietro al ginocchio, ma è generoso, ha voluto giocare. Luis Alberto e Lukaku sono entrati bene. Dovevo scegliere tra Ciro e Felipe, forse più stanco. Ripeto, sono stati tutti bravi, compreso Milinkovic. Abbiamo concesso poco e niente. I ragazzi mi hanno soddisfatto.

Chi sta meglio tra Roma e Lazio?

In campo ho visto bene la mia squadra. La Roma mi ha fatto i complimenti. L'anno scorso avevamo 17 punti in meno. Oggi ce la giochiamo da qui sino alle ultime sei partite. Nonostante la perdita di giocatori importanti, tutti ci davano da ottava posizione. Non è stato così. Abbiamo giocato più partite di tutte le nostre rivali. Ma quando c'è un obiettivo davanti, la fatica non c'è più.

Dopo la sconfitta in Europa questa è una nuova Lazio?

La Lazio crede nelle sue possibilità. Sono 50 partite che questi ragazzi mi entusiasmano. Credo che per la gente sia lo stesso. La Supercoppa, le partite di campionato, siamo solo usciti ai quarti di Europa League malamente. Abbiamo fatto un grande cammino, faccio i complimenti ai ragazzi.

Olimpico stasera? Appello per le prossime partite?

Me lo aspettavo questo pubblico. Ieri sera ai ragazzi ho detto che le fatiche sarebbero passate appena entrati in campo, con i tifosi. A Salisburgo hanno fatto grandi sacrifici per andare lì, peccato non averli soddisfatti.