Stadio Roma, nove arresti e rischio sospensione del progetto. Sindaco Raggi: "Chi ha sbagliato pagherà"

13.06.2018 13:10 di Valerio De Benedetti Twitter:   articolo letto 11391 volte
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
Stadio Roma, nove arresti e rischio sospensione del progetto. Sindaco Raggi: "Chi ha sbagliato pagherà"

Ben nove arresti, di cui sei già in carcere e tre ai domiciliari, nell'ambito del progetto per la costruzione del nuovo Stadio della Roma a Tor Di Valle. È questa la notizia che nella mattinata di oggi ha scosso la Capitale. Tra le persone già in custodia c'è l'imprenditore Luca Parnasi, insieme a cinque suoi collaboratori: Luca Caporilli, Simone Contasta, Naboor Zaffiri, Gianluca Talone, Gianluca Mangosi. Ai domiciliari invece gli altri tre coinvolti: Adriano Palozzi (Forza Italia), l'ex assessore regionale Pier Michele Civita (Partito Democratico) e infine Luca Lanzalone, presidente dell'Acea. Tutti sono accusati di associazione a delinquere finalizzata alla commissione di condotte corruttive e di delitti contro la pubblica amministrazione. A questi vanno poi ad aggiungersi anche altri 27 indagati, tra cui il capogruppo M5S in Campidoglio Paolo Ferrara e il capogruppo di Forza Italia in Campidoglio Davide Bordoni. L’operazione dei carabinieri è scattata quando mancavano ormai pochi giorni all’approdo in Assemblea capitolina della maxi-variante urbanistica, un provvedimento che avrebbe dovuto concedere ai proponenti migliaia di cubature in più rispetto a quanto previsto dal Piano regolatore generale.

LA REAZIONE DELLA RAGGI - Proprio nella giornata di ieri, la Sindaca Raggi aveva scritto sui social: "Lo stadio a Tor di Valle si avvicina", generando le reazioni positive dei tifosi della Roma. Poi oggi la notizia bomba che ha sconvolto tutti i piani. Intercettata dai cronisti, nella mattinata di oggi la Sindaca ha precisato: "Chi ha sbagliato pagherà, noi siamo dalla parte della legalità. Aspettiamo di leggere le carte". Stando a quanto riporta Il Messaggero, il Campidoglio sarebbe pronto a sospendere il progetto dello Stadio, e a breve dovrebbe inviare una comunicazione alla società Eurnova del costruttore Luca Parnasi. Il direttore generale della Roma Mauro Baldissoni invece, non ha voluto rispondere alle domande, precisando di non sapere ancora nulla in merito alla vicenda.