STATS CORNER - Milan - Lazio, biancocelesti a secco a San Siro dal 1989. E il double manca da 40anni

Pubblicato il 26/1 ore 23.30
27.01.2018 07:25 di Antoniomaria Pietoso Twitter:   articolo letto 5423 volte
Fonte: Antoniomaria Pietoso - Lalaziosiamonoi.it
© foto di Federico Gaetano
STATS CORNER - Milan - Lazio, biancocelesti a secco a San Siro dal 1989. E il double manca da 40anni

“La vertigine non è paura di cadere, ma voglia di volare” cantava così Jovanotti e la Lazio dovrà provare a metterlo in pratica. Il doppio successo con Chievo e Udinese ha permesso ai ragazzi di Simone Inzaghi di volare al terzo posto solitario in classifica. Le aquile continuano a sognare in grande e non devono fermarsi. Domenica pomeriggio a San Siro, Lulic e compagni andranno a far visita al Milan di Gattuso che arriva da due vittorie consecutive in campionato e non arriva a tre da quasi un anno. La corsa Champions della Lazio passa anche dai rossoneri con i due giovani mister che si affronteranno per la prima volta nelle vesti di allenatori. La gara sarà anche un antipasto della semifinale d’andata che andrà in scena mercoledì sempre nello stesso stadio e con le due compagini ancora una contro l’altra.  I numeri al Meazza, però, sono da brivido per la prima squadra della Capitale.

I PRECEDENTI – Non sarà una passeggiata, anzi. La storia insegna che contro i rossoneri, i capitolini hanno sempre fatto fatica. In 74 precedenti a San Siro (considerando solamente gli impegni di campionato, ndr), la Lazio ha portato a casa i tre punti solamente in 9 occasioni, uscendo con 42 sconfitte e 23 pareggi. L’ultimo successo risale al lontano 1989, quando fu decisivo un autogol di Maldini, da allora 16 successi lombardi e 11 pareggi. Non sono finiti qui i numeri negativi, perché i biancocelesti non vincono sia andata che ritorno contro i rossoneri in campionato dalla stagione 1977/78: il double manca da ben 40 anni. Nella passata stagione l’allora squadra di Montella si è imposta per 2-0. A settembre netta affermazione laziale, all’Olimpico, con un rotondo 4-1.

DETTAGLI GOL - Inzaghi si affiderà a Marco Parolo, instancabile quando si trova di fronte i rossoneri. Sono 5 i gol messi a segno dall’ex Cesena alla squadra lombarda, sua preda preferita. Il centrocampista di Gallarate, che da piccolo tifava per i diavoli. A quota quattro c’è poi Ciro Immobile che proverà a stringere i denti e ad esserci a San Siro. Nel settembre scorso il bomber di Torre Annunziata trascinò i suoi realizzando una tripletta. A quota uno c’è poi Luis Alberto, altro protagonista del poker della gara d’andata. Sul versante opposto Franck Kessié ha siglato una doppietta nella prima giornata dello scorso campionato con la maglia dell’Atalanta. Due reti anche per Leonardo Bonucci che contro Lulic e compagni vanta un ruolino di marcia invidiabile: 18 affermazioni, tre pari e due ko.  Suso, Kalinic, Montolivo e Borini (vicinissimo a tingersi di biancoceleste in estate, ndr) hanno punito le aquile in un’occasione. Sarà la seconda da avversario per Lucas Biglia, che ha giocato quattro stagioni nella Lazio, e che a sua volta aveva realizzato due reti (entrambe su rigore) proprio ai meneghini.