ESCLUSIVA - Collovati: “Lazio, approfitta delle difficoltà dell’Inter. Inzaghi ormai è una realtà della Serie A”

 di Lalaziosiamonoi Redazione  articolo letto 2240 volte
Fonte: Alessandro Vittori - Lalaziosiamonoi.it
© foto di Federico De Luca
ESCLUSIVA - Collovati: “Lazio, approfitta delle difficoltà dell’Inter. Inzaghi ormai è una realtà della Serie A”

Crocevia per l’Europa a San Siro: la Lazio cerca di proseguire la sua marcia vista Champions mentre l’Inter vuole allungare la striscia positiva e tornare in corsa almeno per il quinto posto. Inzaghi per la prima volta incrocia Pioli, mister da cui ha imparato tanto nei due anni trascorsi insieme con l’aquila sul petto, e Candreva, suo punto fermo nelle ultime sette partite della scorsa stagione. Per approfondire i temi legati al match ormai alle porte la nostra redazione ha contattato Fulvio Collovati, ex difensore nerazzurro.

Che ne pensa del gioco mostrato dalla Lazio in questa prima parte di campionato?

La Lazio mi sta meravigliando e per come gioca è una delle sorprese della stagione. Una squadra che gioca un calcio piacevole che l’ha portata a ridosso delle grandi. Deve approfittare delle difficoltà dell’Inter, che è reduce da due vittorie ma concede ampi spazi in fase difensiva”.

Un giudizio su Inzaghi allenatore...

Per come si sta comportando il giudizio è positivo, ormai è una realtà della Serie A. La cosa che balza all’occhio è il rispetto che hanno i giocatori nei suoi confronti nonostante sia molto giovane: evidentemente è riuscito ad instaurare un confronto sano con loro”.

La Lazio può lottare per un posto in Champions?

La squadra può lottare per l’Europa che conta però c’è tanta concorrenza. La Juventus è sopra tutti, poi vedo staccate le altre tra cui Roma, Lazio, Milan e Napoli che al momento è la più in forma. I biancocelesti dovranno lottare contro questi avversari, è possibile che riescano a farcela ma la concorrenza è molto nutrita e i posti disponibili sono soltanto due oltre quello dei bianconeri”.

Come deve muoversi la società nel mercato di gennaio?

La difesa può essere ancora migliorata con un difensore di grande personalità. In avanti Keita, Anderson e Immobile formano un ottimo reparto e anche il centrocampo è abbastanza completo”.

L’Inter può rientrare in corsa per l’Europa?

I ragazzi di Pioli attualmente sono da Europa League, poi sarà il cammino a dirci se le cose cambieranno. La partita con la Lazio è un crocevia fondamentale: i cambi di allenatore, quelli in società e la mancanza di un progetto definito creano delle difficoltà che non vengono improvvisamente risolte da due vittorie di fila. Pioli ha fatto una lista dei giocatori cedibili perché nello spogliatoio non c’è armonia quindi tanto si deciderà nel mercato di gennaio: la sessione di riparazione in realtà può dare certezze ai nerazzurri”.

Fosse Inzaghi sceglierebbe il 4-3-3 o il 3-5-2?

“Sceglierei il primo assetto con Keita e Anderson alle spalle di Immobile. Nel nostro campionato paga un’ottima fase difensiva, però allo stesso tempo si deve osare: non si può pensare di andare in trasferta per fare 0-0, quindi meglio il 4-3-3 perché più offensivo”.

Preferisce il tridente biancoceleste o quello nerazzurro?

Credo che attualmente siano sullo stesso piano, la differenza la fanno gli altri reparti. Non è un caso che l’Inter sia in difficoltà a centrocampo e che stia cercando insistentemente Biglia. Viceversa la Lazio ha bisogno di maggiori certezze difensive perché ogni tanto si concede qualche leggerezza di troppo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Ti potrebbe interessare anche:

LA FIFA CONCEDE UNA PROROGA ALLA LAZIO PER RISPONDERE A ONAZI

LAZIO QUARTA IN EUROPA PER GOL DA CALCIO D'ANGOLO