ESCLUSIVA - Silvano Martina: "Ai miei tempi c'era più amore per la Lazio. Marchetti e Perin? Due sicurezze"

Pubblicato il 16/11 ore 15
 di Federico Erdi Twitter:   articolo letto 4194 volte
Fonte: Federico Erdi - Lalaziosiamonoi.it
ESCLUSIVA - Silvano Martina: "Ai miei tempi c'era più amore per la Lazio. Marchetti e Perin? Due sicurezze"

Pressing, ritmi alti, la giusta dose di cattiveria, dribbling e gol: da sempre Lazio e Genoa hanno abituato i tifosi a sfide ad alta tensione. Sa cosa significa giocarle Silvano Martina, doppio ex della partita. Di ruolo portiere, ha difeso per quattro anni i pali rossoblu (dal 1980 al 1984) e per due quelli biancocelesti (dal 1987 al 1989). Intervenuto in esclusiva ai nostri microfoni l’ex calciatore ha analizzato il match di domenica: “Mi aspetto una partita bellissima, sono due squadre con una mentalità vincente, chi sarà allo stadio si divertirà. La Lazio giocando in casa ha qualche vantaggio in più, ma il Genoa è una squadra di qualità e che corre molto". Da ex portiere, Martina analizza poi l’interessante sfida trai pali tra Marchetti e Perin, due calciatori che spesso si giocano un posto in Nazionale: “Sono due sicurezze. Ovviamente il futuro sorride più a Perin che a Marchetti, ma solo per una questione di età, perché sono due portieri di sicuro affidamento”

DOPPIO EX NEL PASSATO – Lazio-Genoa e scattano i ricordi. Per Martina sono probabilmente le squadre più importanti della sua carriera:Genoa è stata la piazza dove ho vissuto i miei anni d'oro e alla Lazio ho vinto il campionato di B proprio nella mia ultima esperienza importante da calciatore, è sta la ciliegina sulla torta della mia carriera. Poi un approfondimento sul suo passato in biancoceleste, soprattutto per quel che riguarda i tifosi: “Ai miei tempi c'era grande amore per la Lazio, non c'era una partita in cui lo stadio fosse vuoto. Adesso non è più così, ma i risultati possono aiutare a gremire nuovamente gli spalti”.

IMMOBILE, L’ATTACCO E IL MERCATO – Tra i giocatori più in forma di questo inizio di campionato della Lazio c’è sicuramente Ciro Immobile. L’attaccante napoletano sta impressionando tutti e anche Martina, che non ha risparmiato i complimenti al direttore sportivo Igli Tare: “Immobile è un giocatore che qui in Italia ha sempre fatto bene. È decisivo e segna. Quando Tare lo ha comprato, sapeva quello che stava facendo. È stato bravo a convincere Lotito a fare degli investimenti, se il giocatore è stato comprato, vuol dire che Tare era sicuro e i fatti gli stanno dando ragione. Poi uno sguardo all’attacco e i dubbi sui possibili scenari di mercato: “Ho visto che la Lazio sta vendendo Djordjevic, credo che lì davanti qualcosa si muoverà, ma non so che tipo di attaccante potrebbe interessare al club”.