FOCUS - Sporting Lisbona, in sei risolvono il contratto: maxi opportunità di mercato per la Lazio

Pubblicato il 12-06 alle 21.30
13.06.2018 07:25 di Federico Marchetti Twitter:   articolo letto 25833 volte
Fonte: Federico Marchetti - Lalaziosiamonoi.it
FOCUS - Sporting Lisbona, in sei risolvono il contratto: maxi opportunità di mercato per la Lazio

Può una brutale aggressione tramutarsi in una maxi occasione di mercato per qualsiasi club europeo? Incredibilmente, è proprio quello che è successo allo Sporting Lisbona. Neanche un mese fa, infatti, andava in scena quella che probabilmente resterà la pagina più triste della storia del club biancoverde: in seguito al mancato accesso in Champions League i giocatori, impegnati in allenamento, sono stati fisicamente aggrediti da decine di ultrà che hanno invaso il centro sportivo dello Sporting. Un avvenimento che dietro di sé ha lasciato danni, oltre che fisici, soprattutto morali: i giocatori Rui Patricio, Bruno Fernandes, William Carvalho, Gelson Martins, Daniel Podence e Bas Dost hanno infatti presentato al club la richiesta di risoluzione del proprio contratto. Ecco quindi che le squadre di tutta Europa hanno drizzato le antenne: d'altronde si tratta di sei profili molto interessanti che a breve si ritroveranno senza casa, che addirittura il presidente del Benfica Luis Filipe Vieira vorrebbe prendere in blocco. Un'occasione che potrebbe far gola anche alla Lazio, che potrebbe far arrivare innesti importanti a costo zero. Ecco dunque come i sei futuri svincolati potrebbero sistemarsi nell'organico di mister Inzaghi.

RUI PATRICIO - Uno dei giocatori più affidabili di questo lotto, Rui Patricio è il portiere attualmente campione d'Europa con il suo Portogallo ed è stato insistentemente accostato alla Serie A in questa finestra di mercato. Il Napoli lo ha inseguito per molto tempo per sostituire il partente Reina, ma i 30 milioni richiesti dallo Sporting avevano spinto De Laurentiis a guardare altrove. Ovviamente la situazione ora è totalmente diversa, ma quello di Rui Patricio è un profilo che piace soprattutto in Premier League. Si tratta di un estremo difensore esperto ma comunque ancora giovane, dato che la carta d'identità recita 30 anni, e che dopo aver passato tutta la carriera a difendere i pali dello Sporting Lisbona sarebbe pronto per un club di fascia medio-alta. Difficile immaginarlo quindi alla Lazio se non in veste di titolare, andando però a scalzare Thomas Strakosha quando invece il club biancoceleste sta cercando qualcuno che possa affiancare il portiere albanese nella sua crescita. Un nome quindi che sembra destinato a non entrare in orbita Lazio.

BRUNO FERNANDES - Una vecchia conoscenza del campionato italiano, in cui ha già vestito le maglie di Udinese e Sampdoria, anche Bruno Fernandes farà parte della spedizione portoghese per i Mondiali. Si tratta di un centrocampista dinamico, che con la maglia blucerchiata ha fatto bene e che farebbe senz'altro al caso della Lazio dal momento che può ricoprire diverse posizioni in mezzo al campo ed ha un ingaggio in linea con i parametri della società. C'è però una complicazione: su Fernandes è emerso negli ultimi giorni l'interesse della Roma, che avrebbe adocchiato il portoghese come possibile rinforzo per il centrocampo. Ecco quindi che se la Lazio dovesse effettivamente voler portare a Formello Fernandes potrebbe aprirsi un derby di mercato.

WILLIAM CARVALHO - Ecco un altro profilo che alla Lazio farebbe piuttosto comodo. William Carvalho è un mediano di centrocampo dotato di un fisico importante e specializzato nel bloccare le azioni avversarie per poi far ripartire velocemente la sua squadra. Impossibile non pensare quindi a quel ricambio di cui avrebbe sicuramente bisogno Lucas Leiva, che nella stagione appena terminata non ha mai avuto un sostituto valido che potesse alternarsi con lui sulla linea mediana. Carvalho è un classe '92 e piace a Juventus e Inter, che lo stanno già monitorando da qualche tempo. Anche lui vestirà la maglia del Portogallo nel prossimo Mondiale.

GELSON MARTINS - Forse il giocatore più interessante tra i futuri svincolati dal club portoghese, Gelson Martins è un attaccante classe '95 che già da due anni rappresenta una realtà nello Sporting Lisbona. Proprio per questo il capoverdiano naturalizzato portoghese ha addosso da tempo gli occhi di diversi club europei pronti a contenderselo, soprattutto in Premier League: della sua risoluzione si stanno infatti interessando su tutte Arsenal e Liverpool. Inutile dire che Martins è un giocatore che nelle mani di Simone Inzaghi, specializzato nella crescita dei giovani, potrebbe definitivamente esplodere. E' anche vero però che in biancoceleste Martins potrebbe trovare meno spazio dal momento che Immobile è una certezza imprescindibile, ma la concorrenza in un campionato probante come la Serie A potrebbe essere una spinta in più verso la consacrazione.

DANIEL PODENCE - Altro classe '95, Podence è simile a Martins anche in quanto a ruolo, un'ala che può adattarsi anche al centro dell'attacco. A differenza del connazionale Podence ha su di sé meno concorrenza dato il minore impiego che ne è stato fatto dallo Sporting, ma si tratta comunque di un profilo che può fare le fortune di chi se ne aggiudica le prestazioni. Soprattutto, in ottica Lazio, potrebbe trattarsi di un ricambio ad Immobile più funzionale e, magari, anche più disposto a subire la concorrenza del bomber biancoceleste.

BAS DOST - Ultimo nome dell'elenco, Bas Dost rappresenta la vera sicurezza in attacco tra i nomi fatti fin qui. Ventinovenne, già accostato alla Lazio nella scorsa finestra di mercato estiva, Dost è il classico centravanti d'area di rigore che sa pungere la squadra avversaria alla prima occasione utile. A testimonianza c'è il bottino di reti messe a segno nei due anni passati a Lisbona, ben 70 in 88 partite giocate tra campionato e coppe. Sommare una simile potenza di fuoco ai numeri di Immobile in biancoceleste farebbe impallidire qualsiasi statistica, ma va considerata anche la funzionalità dell'olandese al gioco di mister Inzaghi. Su Dost è già presente l'interesse del Milan, alla ricerca di un sostituto di Kalinic, ma va ricordato che il club rossonero potrebbe ancora vedersi escluso dalle coppe europee, fattore che con un eventuale interessamento della Lazio potrebbe far pendere la bilancia verso Roma.