Mercoledì 23 Aprile 2014
EUROPA LEAGUE
Daily Network
© 2014
EUROPA LEAGUE

RIVIVI LA DIRETTA DA MADRID - Reja cerca di evitare il discorso: "Al momento il mio futuro è la partita di domani... Poi al termine della gara ne parleremo" - VIDEO

22.02.2012 20:29 di Marco Ercole  articolo letto 7346 volte
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Nicolo' Zangirolami/Image Sport

MADRID – Atmosfera surreale quella che si respira nella consueta conferenza stampa prima della partita. Quello che è successo oggi è qualcosa di troppo importante per fare finta di niente e nonostante la volontà del tecnico di tacere sull’argomento, il clima è logicamente tutt’altro che disteso. Difficile parlare solamente di calcio giocato nella sala conferenze del Vicente Calderon, ma il tecnico goriziano, visibilmente emozionato se non addirittura commosso, ha cercato di evitare il discorso lasciando però intendere che probabilmente si tratta della sua ultima conferenza di presentazione di una partita della Lazio.

Come arriva la Lazio a questa gara? «Per noi è particolarmente stimolante venire a giocare qui a Madrid, nel Vicente Calderon, uno stadio importante che è motivo di soddisfazione per i ragazzi. Purtroppo arriviamo un po’ incerottati. Mi auguro di recuperare Matuzalem, ha fatto differenziato, vediamo domani se sarà recuperato. Dovrò ancora verificare le condizioni dei giocatori per mettere in campo un undici competitivo».

Come vede il suo futuro? «Il mio futuro lo sapete. Penso a questa gara che giochiamo domani sera. Al momento è questo è il mio futuro, poi ne parleremo al termine della gara. Siamo qui per onorare la gara, il risultato dell’andata lo sappiamo tutti e sappiamo anche il valore dell’avversario»

Non può dire niente riguardo a quello che è successo oggi? «Posso dire semplicemente che c’è stata una divergenza di opinioni. Chiuso. Abbiamo detto di parlare della gara. Intendo parlare esclusivamente della gara di domani sera».

Come è il morale? «Logicamente non siamo in grandissima condizione anche perché veniamo da un risultato non esaltante. Dal punto di vista del morale non siamo in grandissima forma, ma questo impegno va onorato e dobbiamo fare il possibile con i resti della squadra. Abbiamo avuto due giorni di riposo e mi auguro che non capitino ancora infortuni. Questo è l’augurio che mi faccio».

Come giudica l’Atletico? «Squadra di ottimi lavori ma non solo a livello tecnico, ma anche fisico. È in grandissima condizione e complimenti a Simeone che ha dato una svolta importante all’Atletico. Come è arrivato con capacità e mestiere ha dato questa svolta».

Come sono le situazioni di Konko, Biava e Mauri? «Konko doveva venire ma ha fatto le visite oggi in Paideia e non era in condizioni, Biava l’ho portato per fargli fare l’allenamento insieme a noi ma non è in condizioni di scendere in campo. Se migliorerà valuteremo se portarlo in panchina. Mauri dall’inizio giocoforza, non so quanto terrà e mi auguro che possa reggere tutta la partita».

Non pensa che la squadra possa risentire della situazione? «I ragazzi hanno sempre dato il massimo a prescindere dal mister. Loro giocano per la società e per i colori. Da quando sono qui i ragazzi sul piano dell’impegno non sono mai venuti meno. Secondo me è importante e va sottolineato».


Altre notizie - Europa League
Altre notizie

FOCUS - CAMBI IL TECNICO E SFIDI LA LAZIO: DOPO SAMP E BOLOGNA TOCCA AL LIVORNO

Il record del benservito. Se non si vince si cambia. In Italia è consuetudine alternare allenatori per dare una scossa, un trend ben più consolidato rispetto altri Paesi. Sono già 15 gli avvicendamenti in questa stagione, in crescita rispetto ai 13 esoneri de...

RISCATTO CANDREVA, DS UDINESE: "AL MOMENTO NESSUN ACCORDO, TRATTATIVA TRA LOTITO E POZZO"

"Al momento non c'è nessun tipo di accordo". Lazio e Udinese, Lotito e Pozzo. Nel mezzo, la seconda met&...

FORMELLO - KONKO NON SI ALLENA, GONZALEZ ACCELERA IL PASSO. DIFFERENZIATO PER BIAVA, DIAS E KLOSE

FORMELLO - Inizia un'altra settimana d'emergenza. Questa volta Reja annaspa per i centrali e gli esterni difensivi. I...

CANDREVA: "LA SPERANZA CE LA LASCIA LA MATEMATICA. FAVORITA PER L'EUROPA LEAGUE? LA LAZIO!" - VIDEO

Una corsa all'Europa che non ammette passi falsi: se quella con il Torino era la prima di cinque finali (così come...

MERCATO: SI PUNTA SULLE ALI, IL NOME NUOVO È DZSUDZSÀK

Il mercato laziale comincia a prendere forma, le strategie del club biancoceleste cominciano a delinearsi. Se è vero c...

ESCLUSIVA - IL TALENTO DEL GIOVANE HOCKO: "GIOCARE NELLA LAZIO SAREBBE UN SOGNO, MA ORA PENSO A MIGLIORARE CON IL MIO CLUB!"

Un'autentica trottola della mediana. Interdizione, contrasti, grinta da vendere. Il tutto condito da carezze al pallone e...

ESCLUSIVA - AMARCORD CALISTI: "RINGRAZIERÒ SEMPRE CHINAGLIA, È MERITO SUO SE SONO RIMASTO. FIORINI? UN AMICO VERO"

Amore a primo sguardo. Deve essere stato sicuramente così quando, il 7 ottobre 1984 ad Ascoli, Ernesto Calisti ba...
   Editore: Alessandro Zappulla Norme sulla privacy