Keita, pronti quasi 2 milioni per il rinnovo. Ma l'ostacolo è l'agente, Inzaghi potrebbe mediare

Pubblicato ieri alle 19
 di Laura Castellani  articolo letto 18799 volte
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di www.imagephotoagency.it
Keita, pronti quasi 2 milioni per il rinnovo. Ma l'ostacolo è l'agente, Inzaghi potrebbe mediare

Da maggior indiziato per il mercato in uscita, a probabile chiave di volta anche per il futuro. E' cambiato tanto, in questi mesi, nella vita di Keita Balde. La Lazio lo ha fatto sentire importante, il senegalese sente la fiducia e la stima del club ma soprattutto di Inzaghi, che spera di trattenerlo, come ha rivelato più volte senza troppi giri di parole. La società continua a lavorare su un rinnovo che prima sembrava una chimera ma che adesso, invece, appare possibile. La dirigenza capitolina, come rivela Repubblica, ha congelato i rapporti con l'agente ma non per questo ha smesso di darsi da fare: se con il procuratore del ragazzo c'è più di qualche attrito, a non permettere una comunicazione serena, la Lazio ha raggiunto il classe '95 per vie alternative. Lotito e Tare hanno personalmente parlato con l'attaccante e con i suoi familiari, ai quali hanno ribadito di voler puntare su di lui anche per il futuro. E anche Keita sembrerebbe convinto di voler continuare a puntare sulla Lazio: Balde vede con favore un futuro in biancoceleste, salvo offerte da capogiro irrinunciabili che lo porterebbero a valutare più concretamente un addio. D'altronde, la società è pronta a mettere sul piatto un'offerta di rinnovo di 1,8 milioni (bonus compresi), una cifra in grado di accontentare il ragazzo. L'unico punto interrogativo a cui rispondere resta legato alle modalità con cui proseguire la trattativa: difficile rivolgersi direttamente al procuratore, dimostratosi un interlocutore complicato con cui interagire. Per questo, per il momento, la Lazio sta prendendo in considerazione anche l'ipotesi di servirsi di Simone Inzaghi nel ruolo di mediatore. Spetterebbe a lui sponsorizzare la trattativa e permettere di coronare questa storia con un lieto fine. Ancora a Roma, ancora insieme.