Ballotta su Inzaghi: "Meticoloso e pronto alla battuta. L'esordio in EL? È abituato a certi palcoscenici"

 di Benedetta Orefice Twitter:   articolo letto 4885 volte
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Federico De Luca
Ballotta su Inzaghi: "Meticoloso e pronto alla battuta. L'esordio in EL? È abituato a certi palcoscenici"

Un tipo meticoloso, di quelli che studiano l’avversario in ogni dettaglio. Era così da calciatore e lo è oggi da allenatore, Simone Inzaghi. Tutto sotto la lente di ingrandimento, in modo da non tralasciare nessun dettaglio. Ai microfoni di Gianlucadimarzio.com, Marco Ballotta ha raccontato il tecnico dei capitolini, non risparmiando elogi: “Già da giocatore studiava ogni minimo particolare di qualsiasi avversario, anche se la partita contava poco. Ma era anche uno pronto alla battuta. A volte ne sparava talmente tante che quasi si faceva fatica a credergli”. Chissà se domani, al termine del match con il Vitesse, riderà ancora. Per Ballotta, quel che è certo è che difficilmente questa notte riuscirà a prender sonno: “Probabilmente dormirà poco come ha sempre fatto prima di ogni gara, ma è abituato a palcoscenici del genere, non sarà una novità per lui”. Già, da giocatore capace di farne quattro al Marsiglia in una sola partita. “Come festeggiammo? Ha giusto offerto da bere alla squadra, ma quello era il minimo. Quella sera ne avrebbe potuti fare molti di più e forse era anche un po’ dispiaciuto per questo”, ha concluso l’ex portiere biancoceleste.