Bari, Kozak: "Non ho mai pensato al ritiro. Il Palermo? Gli ho già segnato con la maglia della Lazio!"

 di Federico Marchetti Twitter:   articolo letto 7648 volte
Fonte: Federico Marchetti - Lalaziosiamonoi.it
© foto di Federico Gaetano
Bari, Kozak: "Non ho mai pensato al ritiro. Il Palermo? Gli ho già segnato con la maglia della Lazio!"

Il mio canto Libor. Parafrasando Lucio Battisti, è così che i tifosi biancocelesti chiamavano Libor Kozak, ex attaccante della Lazio ricordato per aver vinto il premio di capocannoniere dell'edizione 2012/2013 dell'Europa League con l'aquila sul petto. Il ceco, tornato in Italia al Bari dopo un'esperienza in Premier League funestata dagli infortuni, è intervenuto ai microfoni di gianlucadimarzio.com per parlare del suo ritorno in campo: "Mi hanno aiutato gli amici e la famiglia ma non ho mai pensato al ritiro, era una cosa che non avrei mai accettato nonostante qualche dottore sostenesse il contrario. Non mi sento vecchio o finito, nemmeno per la Nazionale. La prossima partita contro il Palermo? A loro ho già fatto un gol in Serie A, con la Lazio, anche se perdemmo 5-1... Meglio non ricordarlo!". Ma Kozak ricorda senz'altro con piacere anche quel gol della bandiera con la maglia della Lazio, così come tutti i tifosi biancocelesti non hanno dimenticato Il mio canto Libor, bomber di Europa League.