Giovedì 24 Aprile 2014
NEWS
Daily Network
© 2014
NEWS

Come para Nando... ma del contratto non se ne parla più...

08.12.2010 11:20 di Daniele Baldini  articolo letto 4153 volte
Fonte: Gazzetta dello Sport
© foto di Federico Gaetano

Ottime prestazioni e piccoli infortuni. Grandi progetti per il futuro ma anche un po’ di apprensione per ciò che sarà. Nando Muslera vive un momento un po’ così. Sul campo e fuori. Le notti magiche di Sudafrica 2010 hanno lasciato il posto a domeniche di campionato complessivamente positive, con qualche passaggio a vuoto qua e là. Lievi infortuni che sono forse figli anche dell’incertezza sul futuro derivante dalla fase di stallo che vive la trattativa per il rinnovo contrattuale.

Il presente
Muslera è apparentemente tranquillo. E i numeri sono tutti dalla sua parte. Dopo 15 giornate, quindi quasi a metà campionato, è il portiere meno battuto della Serie A a pari merito con il milanista Abbiati e con il doriano Curci (12 gol al passivo per ciascuno dei tre). Un primato che ovviamente è merito dell’intera retroguardia biancoceleste, ma al quale Muslera ha dato un contributo non indifferente. Come dimostra anche la media voto (6,07) che per un portiere è abbastanza alta. Memorabile la sua prestazione di Palermo, dove le sue sono state parate da tre punti. Come quella, straordinaria, su Eder contro il Brescia: anche quella è valsa tre punti per la Lazio. Eppure qualche critica Muslera l’ha anche ricevuta. A Cesena avrebbe probabilmente potuto fare qualcosa di più sul tiro-gol di Parolo. Contro il Catania non è stato impeccabile sul tiro di Gomez che ha originato l’angolo che ha portato al gol di Silvestre.

Il futuro
Incertezze, piccoli infortuni che hanno finito col chiamare in causa una situazione contrattuale che resta piuttosto ingarbugliata. Il rinnovo sembrava cosa fatta, lo stesso Muslera lo aveva dichiarato pubblicamente in estate quando aveva fatto ritorno in Italia dopo le fatiche mondiali e le conseguenti vacanze. Tra il suo agente Fonseca e il presidente Lotito c’erano invece (e ci sono tuttora) ancora parecchi dettagli da limare. Così le firme all’accordo continuano a slittare e al momento non ci sono neppure appuntamenti in agenda tra Fonseca e Lotito. E’ vero che il contratto di Muslera scade nel 2012 e quindi c’è ancora parecchio tempo a disposizione per raggiungere un’intesa. Ma è anche vero che sta passando troppo tempo per non cominciare a temere che l’accordo già raggiunto possa essere rimesso completamente in discussione. Anche perché stanno riprendendo
quota le voci di mercato che negli ultimi mesi erano scemate di fronte alla prospettiva di un Muslera blindato dalla Lazio fino al 2015. E così solo nelle ultime ore il nome di Muslera è stato prima accostato allo Zenit San Pietroburgo di Spalletti, quindi al Bayern Monaco. Solo voci per adesso, che sono tuttavia una spia molto preoccupante di una situazione che potrebbe andare fuori controllo. Sarebbe un peccato in una stagione che sta andando oltre le più rosee aspettative tanto per la Lazio quanto per Muslera

Zenit e Bayern Monaco, caccia a Muslera ma Fonseca frena: "Non mi ha contattato nessuno, chiedete alla Lazio"

 


Altre notizie - News
Altre notizie

ESCLUSIVA - HYSAJ, PRES. EMPOLI: "IMPOSSIBILE TRATTENERLO SE ARRIVA UN CLUB BLASONATO. LAZIO? NON C'È NULLA"

Giovane, duttile, tecnico. Elseid Hysaj è entrato ancora una volta nel radar della Lazio. Classe 1994, il terzino albanese è una pedina fondamentale nello scacchiere dell'Empoli di mister Sarri. Nella stagione in corso, con la casacca azzurra addosso, ha collezi...

LAZIO, QUALE FUTURO PER REJA? SI SONDA IL NOME DI YAKIN E SI PENSA AD INZAGHI

Che finale di stagione sarà? Ma soprattutto, con quale allenatore si inizierà la prossima? La Lazio balla ...

FORMELLO - REJA PENSA AL 3-4-3, MA BIAVA SI FERMA. GONZALEZ PASSO SPEDITO, DIAS E KLOSE A PARTE - FOTO

FORMELLO - Ha accelerato sulla fascia. Lo ha fatto nella giornata di ieri, potrebbe rifarlo domenica a Livorno. Alvaro Gonzal...

CANDREVA: "LA SPERANZA CE LA LASCIA LA MATEMATICA. FAVORITA PER L'EUROPA LEAGUE? LA LAZIO!" - VIDEO

Una corsa all'Europa che non ammette passi falsi: se quella con il Torino era la prima di cinque finali (così come...

SERPIERI, PARLA L'AG: "LUI A UDINE NELL'AFFARE CANDREVA? DIFFICILE, PER ORA NESSUN CONTATTO"

E' uno dei ragazzi che sta trascinando la Primavera di Inzaghi sempre più in alto. Riccardo Serpieri, capitano dei...

ESCLUSIVA - IL TALENTO DEL GIOVANE HOCKO: "GIOCARE NELLA LAZIO SAREBBE UN SOGNO, MA ORA PENSO A MIGLIORARE CON IL MIO CLUB!"

Un'autentica trottola della mediana. Interdizione, contrasti, grinta da vendere. Il tutto condito da carezze al pallone e...

ESCLUSIVA - AMARCORD CALISTI: "RINGRAZIERÒ SEMPRE CHINAGLIA, È MERITO SUO SE SONO RIMASTO. FIORINI? UN AMICO VERO"

Amore a primo sguardo. Deve essere stato sicuramente così quando, il 7 ottobre 1984 ad Ascoli, Ernesto Calisti ba...
   Editore: Alessandro Zappulla Norme sulla privacy