ESCLUSIVA Radiosei - Oddi: "Un pareggio non è un dramma. Djordjevic e Luis Alberto, brutto atteggiamento"

 di Laura Castellani  articolo letto 5525 volte
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Federico Gaetano
ESCLUSIVA Radiosei - Oddi: "Un pareggio non è un dramma. Djordjevic e Luis Alberto, brutto atteggiamento"

Un pareggio che non può far felice nessuno, a Formello. Non la fine del mondo, ma sicuramente un passo falso. Per commentare lo 0-0 di ieri contro il Cagliari, Giancarlo Oddi è intervenuto sulle frequenze di Radiosei: "Non bisogna fare drammi, saremmo ingiusti. la partita non mi è piaciuta. Ho giocato al Sant'Elia, quando c'è vento è un problema. Sicuramente ha dato filo da torcere, ma anche al Cagliari. L'atteggiamento non mi è piaciuto, ho visto poca velocità. Sulle fasce abbiamo lavorato poco con i nostri giocatori migliori, alla fine abbiamo anche rischiato di perdere. Non è la fine del mondo un pareggio, ma in questo momento chi ti sta dietro si avvicina, vedi il Milan. E' un peccato. Chi non vince la partita si può trovare quinto da quarto. Per l'Europa League penso ci siamo, per la Champions ormai sono troppi punti da recuperare".

LULIC E HOEDT - "Il bosniaco è stato devastante, ha fatto tutto. Mi è piaciuto moltissimo, ha corso, ha contrastato, ha fatto cross. Tutti sottolineano quando sbaglia, ma se non sbagliasse qualcosa non sarebbe umano. Hoedt? ha fatto bene, sa impostare il gioco. Come giocatore mi piace, così come Wallace. Tra i due, Wallace mi sembra più difensore. Come marcatore preferisco lui. La mia coppia preferita di centrali vede de Vrij e Wallace"

I CAMBI - "La Lazio ha una rosa corta. Quando vinci le cose negative non si vedono, ma quando pareggi o perdi esce fuori tutto. Quando mancano i titolari, si va in difficoltà. Questo club ha fatto molte cose buone ma altre non riesce a farle: quando è il momento di alzare l'asticella, la società non lo fa. Mi dispiace aver visto subentrare Djordjevic e Luis Alberto con un atteggiamento superficiale. Sono entrati senza cattiveria, con sufficienza. Avrei preferito Murgia o Lombardi. Djordjevic lo apprezzavo, ma adesso sembra non c'entrare nulla in questo contesto. Quando è arrivato ha fatto benino, prima dell'infortunio. Adesso credo sia giù moralmente. Inzaghi ha fatto bene a fare quelle sostituzioni, i giocatori li vede tutti i giorni. Ma per quel poco che ho visto, sembravano due che se non avessero giocato era meglio. Devono metterci più forza e voglia, se sbagliano pazienza"