LAZIO STORY - 13 febbraio 2011: quando la Lazio espugnò il Rigamonti di Brescia

 di Alessandro Vittori Twitter:   articolo letto 1974 volte
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
LAZIO STORY - 13 febbraio 2011: quando la Lazio espugnò il Rigamonti di Brescia

La Lazio vive il momento più delicato della stagione, dopo le tre sconfitte consecutive in campionato. La squadra di Inzaghi però ha già giovedì a Bucarest l’occasione per il riscatto, nei sedicesimi di Europa League contro la Steaua. Esattamente 7 anni fa invece i biancocelesti superarono il Brescia al Rigamonti, riprendendo la marcia Champions dopo due pareggi consecutivi.

BRESCIA - LAZIO - La Lazio nel nuovo anno non riesce a spiccare il volo e cerca il riscatto nella trasferta contro il Brescia. Reja sceglie il 4-2-3-1 con Ledesma e Matuzalem davanti alla difesa, Gonzalez sulla linea dei tre dietro a Kozak, preferito a Floccari. I biancocelesti partono forte e già al 17’ passano in vantaggio. Lichtsteiner recupera palla sulla destra, passaggio a Ledesma che restituisce allo svizzero, cross e Gonzalez di testa non lascia scampo ad Arcari. Pochi minuti più tardi è sempre l’uruguaiano ad avere sul piede la palla del raddoppio, ma il portiere bresciano si fa trovare pronto. Nella ripresa l’ingresso di Lanzafame galvanizza le Rondinelle, che sfiorano in un paio di occasioni il pareggio trovando sulla loro strada Muslera in giornata positiva. Al 58’ su un azione di corner Kozak svetta su Zebina e firma il gol del raddoppio. In sostanza cala il sipario sulla sfida, anche se la Lazio ha buone opportunità per il tris. Al fischio finale per i capitolini sono soltanto sorrisi, dopo qualche fatica di inizio anno la squadra ha imboccato la strada giusta.