VERSIONE MOBILE
 Giovedì 18 Settembre 2014
NEWS
NEWS

LE PAGELLE DI CHIEVO-LAZIO: Hernanes fenomenale e inarrestabile, Klose ancora in gol... Troppi errori per Dias!

16.09.2012 14:52 di Giorgia Baldinacci Twitter: @GiorgiaVonB  articolo letto 15433 volte
Fonte: Giorgia Baldinacci - Lalaziosiamonoi.it
© foto di Federico Gaetano

LE PAGELLE di Chievo-Lazio

LAZIO (4-1-4-1)
MARCHETTI 6,5: Il suo miracolo a tu per tu con Di Michele nega il pareggio ai clivensi e perdona l’errore di Dias. Difende con sicurezza lo specchio della porta dalle offensive del Chievo, gestisce con organizzazione il reparto arretrato. Un solo gol subito alla terza di campionato, Prandelli dove sei?
KONKO 6,5: Dopo un po’ di confusione iniziale dell’intero reparto avanzato, il francese riprende le redini della retroguardia. Sempre attento in fase difensiva, propositivo sulla fascia anche se con meno spinta rispetto le precedenti apparizioni. Di nuovo un infortunio a fermare il suo cammino, qualche fastidio al polpaccio lo costringe a lasciare il campo alla fine del primo tempo.
Dal 45’ SCALONI 6,5: Prende il posto dell’infortunato Konko e come sempre sa dire la sua. Porta sul rettangolo verde la solita tenacia ed esperienza. L’argentino non sfigura mai.
BIAVA 7: Un’ottima partita di esperienza e attenzione. Sbaglia poco e non pecca mai di concentrazione. Dalla sua parte al centro della difesa non passa nessuno, chiude la profondità agli avversari e regala sicurezza all’intero reparto arretrato.
DIAS 6: Un errore madornale che rischia di regalare il pareggio al Chievo, praticamente un assist a Di Michele a cui solo Marchetti sa rimediare. Una disattenzione che non ti aspetti dall’esperienza del brasiliano, una partita un po’ sottotono e con qualche sbaglio di troppo. Non è giornata.
CAVANDA 6: Senza Lulic, la scelta per Petkovic è obbligata. Contro il Chievo Cavanda smentisce i più scettici e convince il tecnico croato. Migliora, cresce anche se certamente di strada davanti ne ha tanta. La corsa non gli manca, la spinta sulla fascia neppure. Da limare la tecnica in fase difensiva, ma per ora come riserva sull’out sinistro è più che sufficiente.
LEDESMA 7: Un pilastro davanti alla difesa, da lì l’italo-argentino lavora con intelligenza tattica in cabina di regia. Si sacrifica come sempre per dare sostegno al reparto arretrato, dai suoi piedi parte la manovra biancoceleste. Gioca a memoria perché ha capito questa Lazio e le intenzioni di Petkovic. Il suo compito è chiaro, recuperare e ‘riciclare’ palloni per servirli al genio di Hernanes.
CANDREVA 6,5: Una partita più da gregario che da protagonista, oggi il centrocampista romano si mette al servizio di Hernanes e di Klose. Lavora molto sulle fasce, si alterna sia a destra che a sinistra, confeziona cross e corre come sempre.
Dal 78’ EDERSON n.g.: Entra negli ultimi dieci minuti e Petkovic finalmente gli regala l’esordio con la maglia biancoceleste.
HERNANES 9: Il nuovo ruolo che Petkovic ha ritagliato per lui lo esalta ed esalta la sua capacità di inserirsi e di disegnare a tinte verdeoro la manovra della Lazio negli ultimi venti metri. Ed ecco di nuovo un bolide da fuori area e il gol del vantaggio biancoceleste. Una finta da capolavoro è il preludio per il raddoppio. Poi l’ennesimo colpo del campione, doppietta e magia. Un fenomeno.
GONZALEZ 6,5: Solito motorino, oggi più che in altre occasioni si sacrifica in fase difensiva. Paga un po’ la fatica degli impegni con la Nazionale, ma aiuta non poco il giovane Cavanda: raddoppia gli avversari e spegne le iniziative dei clivensi col suo pressing.
Dal 67’ CANA 6: Entra al posto di uno stremato Tata, si piazza a centrocampo e ci mette tenacia e cattiveria.
MAURI 6,5: Come anche Candreva, tanta corsa e sacrificio al servizio dei più ispirati dalla trequarti in avanti. Si alterna sulle fasce con il compagno, anche se non è stata la sua miglior partita.
KLOSE 7,5: Si sacrifica in aiuto dei compagni, perché non si tira mai indietro quando si tratta di arretrare a sostegno della mediana. Tanto lavoro spalle alla porta sempre attento a favorire l’inserimento dei centrocampisti tanto lavoro spalle alla porta e per l’inserimento dei centrocampisti. Un rapace in area di rigore, sigla il suo terzo gol in stagione, approfittando delle magie di Hernanes e facendosi trovare pronto sulla ribattuta di Sorrentino in occasione del raddoppio biancoceleste.
All. PETKOVIC 7,5: Voleva una Lazio affamata, ed ha assistito ad una tripletta che lo incorona unico – insieme a Maestrelli – ad aver centrato tre vittorie nelle prime tre giornate di campionato. La sua scelta di aver arretrato Hernanes come mezzala lo premia perché il Profeta è fenomenale. Sorride, forse non avrebbe mai creduto di veder questa Lazio. Ora però inizia la parte difficile, ma si sa: quando il gioco si fa duro, i duri iniziano a giocare.
CHIEVO (4-3-1-2): Sorrentino 5,5; Sardo 5, Dainelli 5,5, Cesar 5, Jokic 5; Luciano 5,5, L. Rigoni 5,5, Hetemaj 6; Thèrèau 5,5; Di Michele 5,5, Pellissier 6


Altre notizie - News
Altre notizie

PRIMAVERA - BENTORNATA LAZIO: UNA CINQUINA PER ALLONTANARE I FANTASMI DI NAPOLI

FORMELLO - Riecco la Lazio. Cinica, spietata, implacabile. Lontana anni luce dalla squadra timida e insicura vista a Napoli. Diverte e segne come un anno fa, la pratica Vicenza è archiviata con un perentorio 5 a 1. Nel recupero della prima giornata, ecco arrivare i pr...

TANGO & SAMBA - LA PIOGGIA RUBA LA SCENA, RIVER E BOCA RESTANO ALLA FINESTRA. BENTORNATO SAN LORENZO! E IL SAN PAOLO RIAPRE IL BRASILEIRÃO...

Vince la pioggia in Argentina, ‘prima donna’ della settima giornata del Torneo de Transición. Sia il...

ESCLUSIVA - BEGHETTO, ALL. VICENZA PRIMAVERA: "LAZIO PIÙ ESPERTA, MA NOI NON MOLLIAMO MAI"

Il telefono squilla nel pomeriggio di venerdì 29 agosto: Massimo Beghetto va a rispondere. Dall'altra parte del...

PAIDEIA - LESIONE MUSCOLARE DI PRIMO GRADO PER RADU: 15-20 GIORNI DI STOP

AGGIORNAMENTO ORE 14 - Sospetti confermati. Dal comunicato ufficiale della Lazio sulle condizioni di Stefan Radu non arrivano...

RINNOVO ONAZI, CI SIAMO: ENTRO FINE MESE LA FIRMA CON CLAUSOLA RESCISSORIA

Eddy Onazi ad un passo dal rinnovo. Dopo le tante voci di mercato che si sono rincorse durante l'estate, il nigeriano sta...

LULIC: "ORGOGLIOSO DI INDOSSARE LA FASCIA DA CAPITANO! L'EUROPA? GIOCANDO COSÌ..."

Tanto lavoro sporco, una prestazione utile alla causa in entrambe le fasi. Il nuovo Senad Lulic corre come un matto in mezzo...

TOP LEAGUE - IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLUES IN PREMIER, L'ATLETICO CONQUISTA MADRID. RIPARTE IL BAYERN, STOP PER IL PSG

Suona sempre la stessa musica in Premier, quel Blues che non passa mai di moda, irradiato a tutto volume dalla band di...
   Editore: Alessandro Zappulla Norme sulla privacy