RIVIVI IL LIVE - Buffon: "Dimostreremo di essere ancora i più forti. La Lazio? L'abbiamo sempre rispettata"

Pubblicato ieri alle 18.15
 di Saverio Cucina  articolo letto 11230 volte
Fonte: Dai nostri inviati Daniele Rocca e Saverio Cucina - Lalaziosiamonoi.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
RIVIVI IL LIVE - Buffon: "Dimostreremo di essere ancora i più forti. La Lazio? L'abbiamo sempre rispettata"

ROMA - Dopo il tecnico bianconero Massimiliano Allegri, prenderà a parola in sala stampa anche il capitano della Juventus Gianluigi Buffon. Il portiere della Nazionale affronterà i temi della sfida di domani contro la Lazio. Segui la diretta scritta de Lalaziosiamonoi.it.

La maglia numero 10 della Juventus la indosserà per la prima volta Dybala. Ha le carte in regola per ereditarla dal punto di vista della personalità?

"In questa squadra nessuno più di lui poteva ricevere questa gratificazione. Il primo passo è partito dalla società ed è stato un passo molto bello e responsabilizzante per lui. Un giocatore con quel tipo di carattere e quella voglia di vincere può rappresentare questo. Lui è l'unico che può raccogliere l'eredità di una maglia così pesante".

Stai pensando al fatto che questa potrà essere l'ultima Supercoppa che giochi?

"Sto pensando che domani ci sarà un'altra sfida e un'altra Supercoppa. Sarà un motivo di grande allegria. Ho sempre vissuto la mia vita cercando di estrapolare le cose positive da qualsiasi cosa. Ho una strana euforia e felicità, probabilmente filgia da quel pizzico di follia che mi ha sempre contraddistinto. Questo mi basta. Domani sarà una partita importantissima per noi e voglio assaporare al massimo questo tipo di emozioni che non saranno eterne".

Sarà la prima senza Bonucci. Come vedi la difesa della Juventus?

"La vedo forte come ogni anno. Sarà un punto di forza della squadra come lo è sempre stato. I giocatori che la compongono non hanno nulla da invidiare a nessuno. Se uno analizza i precampionati criticando alcune sconfitte si rischia di fare critiche esagerate. Quando affronti Tottenham e squadre di questo tipo qualche gol puoi anche prenderlo. Tra 15 partite si potrà dare qualche verdetto. Ora mi sembra esagerato".

La maglia numero 1 chi la erediterà? Szczęsny può essere quello giusto?

"La Juve ha preso il miglior portiere possibile. Conoscendo Szczęsny sul campo posso confermare il mio giudizio su di lui. Si è già inserito benissimo". 

70 giorni dopo Cardiff, tornare a giocarsi un trofeo da favoriti che sensazioni ti danno?

"Sicuramente ci sono tutti gli elementi e le condizioni per fare una grande gara. Al di là dell'avversaria che negli ultimi anni ha sempre fatto fatica, ma è stato così perché evidentemente l'abbiamo sempre rispettata. Spero che la nostra bacheca di trofei possa essere rimpinguata da questa Supercoppa per ricominciare nel migliore dei modi".

Quali possono essere le insidie di questa nuova stagione?

"Lo dico sempre, non si può perdere in eterno ma neanche vincere in eterno. Abbiamo raccolto numeri giganteschi con il record di scudetti, ma le avversarie si sono rinforzate. Abbiamo però la certezza che noi siamo sempre noi. Se lo dimostreremo in campo saremo sempre là".

La Juventus è ancora la squadra più forte?

"Dirlo ad agosto è un po' come 'ululare alla luna'. Dovremo dare le nostre risposte sul campo. La Juve è sempre forte e di questo ne sono convinto. Vedremo quanta voglia di dimostrarlo avremo".