Vittoria e gol per Bruno Jordao, assist e una rete annullata per Murgia. In Estonia Lulic va in tribuna

Pubblicato il 10-10 alle 22.40
 di Federico Marchetti Twitter:   articolo letto 17792 volte
Fonte: Gabriele Candelori/Federico Marchetti/Claudio Cianci - Lalaziosiamonoi.it
Vittoria e gol per Bruno Jordao, assist e una rete annullata per Murgia. In Estonia Lulic va in tribuna

LULIC - La Bosnia vince, ma non basta. Dopo la rocambolesca sconfitta col Belgio il cammino verso i Mondiali in Russia era ormai compromesso. A qualificarsi come seconda dietro il Belgio è la Grecia che batte in scioltezza Gibilterra (4-0). A Tallinn la squadra di Bazdarevic chiude comunque con un successo di misura sull'Estonia. Merito di una doppietta di Hajrovic che nel finale rende vano il momentaneo pari di Antonov. Non c'è Senad Lulic in campo. L'esterno laziale, dopo i 90 minuti dell'ultima sfida, non va neanche in panchina.

MURGIA - L’Italia Under 21 è scesa in campo contro il Marocco alle 18:30. Un altro test amichevole, visto che il Bel Paese ospiterà gli Europei di categoria nel 2019 e gli azzurrini avranno l’accesso diretto alla competizione. Dunque Di Biagio dovrà far sì che queste prove amichevoli possano cementificare e preparare il gruppo agli impegni che ci saranno fra due anni. I padroni di casa cominciano bene fra le mura amiche dello stadio Mazza tenendo un grande ritmo, ma il primo vero brivido lo crea il Marocco con un colpo di testa di El Kaouaibi, la sua iniziativa però viene neutralizzata da Audero. Qualche minuto dopo Murgia segna, ma l’arbitro Lardot ferma tutto per fuorigioco: l’errore del direttore di gara è evidente, il laziale era in posizione regolare. Chiesa si crea un’altra occasione, ma viene fermato. Al calciatore italiano risponde Kiyine, la sua conclusione finisce sopra la traversa. Parigini sfiora la rete con un tiro da fuori area, il piazzato è impreciso di poco. Sempre il calciatore del Benevento effettua un tiro a giro dal limite, questa volta però la sua conclusione entra in porta. Dunque al 25esimo l’Italia passa in vantaggio. Padroni di casa che si galvanizzano: Cutrone, Mancini e Locatelli cercano il raddoppio ma le occasioni finiscono con un nulla di fatto. Nel finale di tempo però riescono a colpire di nuovo, rete tutta di stampo milanista: cross di Calabria e gol di Cutrone da vero centravanti. Favilli avrebbe potuto fare anche il tris qualche secondo dopo il 2-0, ma si fa ipnotizzare dal portiere. Nella prima parte della ripresa il ritmo cala e le occasioni diminuiscono sensibilmente. Nonostante questo l’Italia cala il tris, Murgia defilato sulla destra mette il cross basso per Bonazzoli che insacca da posizione invitante. Verso il finale di partita Orsolini segna il 4-0, ma viene annullato tutto per fuorigioco. Proprio in pieno recupero, però, arriva il poker grazie alla rete di Vido ben servito in area. Dunque l'Italia supera il Marocco per 4-0. Buona la prova del laziale Murgia che ha giocato ben 81 minuti: il centrocampista segna un gol che gli viene ingiustamente annullato e realizza un assist. La sua è stata una partita di sostanza e qualità, in cui ha messo in mostra la sua capacità di aggredire in verticale gli spazi.

BRUNO JORDAO - Tra una Nazionale maggiore ed un'altra, scendono in campo anche i più giovani. E' il caso delle selezioni Under 20, impegnate nel Torneo 8 Nazioni che oggi vede scontrarsi a Portimao il Portogallo di Bruno Jordao e l'Italia, in cui è presente anche Alessandro Rossi. Proprio il biancoceleste classe '98 apre le danze al 25', regalando al suo Portogallo un vantaggio che verrà anche raddoppiato al 43'. A nulla serve il gol dell'Italia allo scadere della prima frazione: nella ripresa i portoghesi chiudono la partita con altre due reti, seguite dalla marcatura azzurra che sigla il punteggio finale di 4-2. A due giorni dal suo compleanno Bruno Jordao si regala una bella soddisfazione, facendo guadagnare al suo Portogallo i primi tre punti nella competizione anche grazie al suo gol. Continua invece il periodo no dell'Italia, che veniva dalla brutta sconfitta per 1-5 contro l'Inghilterra.