Calciomercato Lazio, un tesoro in vista: 15 milioni dalle cessioni

 di Alessandro Vittori Twitter:   articolo letto 10875 volte
Fonte: Alessandro Vittori - Lalaziosiamonoi.it
© foto di Federico Gaetano
Calciomercato Lazio, un tesoro in vista: 15 milioni dalle cessioni

All’orizzonte due cessioni pesanti. De Vrij e Keita, vista la scadenza del contratto nel 2018 e la poca disponibilità nel rinnovarlo, dovrebbero partire con la Lazio che dovrà cercare di tirarci fuori il massimo da reinvestire. Come riporta la consueta rassegna stampa di Radiosei, oltre a questa cifra potrebbe aggiungersi un tesoro da circa 15 milioni di euro: le cessioni di Mauricio, Berisha e quasi certamente Cataldi renderanno più ampi i margini di manovra nel mercato estivo.

MAURICIO - Il brasiliano si è adattato in Russia e sta facendo bene. Lo Spartak Mosca, che lo aveva preso in  prestito con opzione lo scorso anno, sembra intenzionato a riscattarlo. La Lazio vuole 3 milioni, con il difensore che non rientra più nei piani di Inzaghi: il tecnico dietro preferisce giocatori più ordinati e poco irruenti. Nei giorni scorsi inoltre erano circolate delle voci che vedevano anche il Rostov e lo Zenit interessate, con la squadra allenata da Spartak comunque in pole. Il futuro di Mauricio parla russo.

BERISHA - Giovanni Sartori, ds dell’Atalanta, di recente ha confermato la volontà del club orobico di riscattarlo. Il prezzo fissato il 31 agosto scorso è di 5 milioni e nelle prime settimane di giugno verrà formalizzato il riscatto. A Lotito erano state date garanzie, così come al portiere che ha siglato un contratto fino al 2019. Con la Lazio invece non ha prolungato prima di partire e se dovesse tornare a Roma entrerebbe nell’ultimo anno prima della scadenza nel 2018. L’albanese poi vuole rimanere a Bergamo e non accetterebbe un’altra parentesi biancoceleste, forse neanche con la garanzia del posto da titolare. Intorno a lui potrebbe nascere un affare allargato ad altri giocatori: Petagna, Gomez, Freuler, ma anche Paloschi interessano in quel di Formello.

CATALDI E GLI ALTRI - Da approfondire il discorso legato a Cataldi. I suoi agenti, convinti della possibilità di fare affermarsi da Roma, lo hanno convinto ad accettare il prestito al Genoa. Non è in cima alla lista dei pensieri di Inzaghi, ma rimane una colonna dell’Under 21 e Ventura lo sta convocando per gli stage in nazionale maggiore. La società terrà in considerazione anche una cessione a titolo definitivo, immaginando una valutazione di 7-8 milioni di euro. Fiorentina, Sassuolo e Atalanta non hanno mai nascosto l’interesse, anche se Lotito aspetterà almeno l’Europeo Under 21 della prossima estate per fissare il prezzo. Probabili ritorni sono invece quelli di Kishna e Morrison. L’olandese ha visto il campo con il contagocce al Lille e il prossimo arrivo di Bielsa in panchina potrebbe diminuire le chances di permanenza. Per lui la Lazio cercherà nuovi acquirenti, magari con un nuovo interesse del Galatasaray dopo quello manifestato a gennaio. L’inglese sta sprecando l’occasione offerta dal QPR, a tal punto che 9 volte non è stato convocato.