Lazio, ecco il piano anti-infortuni: prevenzione e monitoraggio per non incappare in nuovi guai fisici

 di Alessandro Menghi Twitter:   articolo letto 6616 volte
Fonte: Alessandro Menghi - Lalaziosiamonoi.it
© foto di Federico Gaetano
Lazio, ecco il piano anti-infortuni: prevenzione e monitoraggio per non incappare in nuovi guai fisici

Non è una banalità dire che dietro i risultati di una squadra c’è il lavoro di uno staff intero. Dai magazzinieri ai medici, tutti collaborano per raggiungere il massimo. Se la Lazio sta attraversando un periodo di forma invidiabile, il merito non è solo di Inzaghi e dei suoi ragazzi ma anche di chi si prende cura dei muscoli dei calciatori. Il dottor Fabio Rodia sta guidando il lavoro in modo impeccabile insieme al suo staff di collaboratori e per mantenere questo ritmo basterà solo continuare a seguire il piano anti-infortuni rispettato fino ad ora. Infatti, come riporta la rassegna di Radiosei, alla base dell’ottima condizione fisica dei biancocelesti c’è un’attenzione medica non indifferente, che sarà fondamentale per superare il prossimo tour de force in campionato. I vari medici sociali Maggio, Razzano e Ventura hanno ricevuto le indicazioni per la prevenzione. Nel caso di affaticamento del calciatore si calcola la graduazione degli allenamenti per evitare danni ulteriori, preferendo sempre il riposo allo sovraccarico di stress. Il monitoraggio è continuo, con visite dettagliate ed esami diagnostici accurati della condizione dei muscoli. In questo modo si cerca di tenere sempre vuota l’infermeria e di rimettere in sesto chi si è fermato. Per il momento sotto osservazione ci sono Marusic, Caicedo e Di Gennaro: i primi due sono in fase avanzata di recupero (già per la gara col Chievo del 21 gennaio o con l’Udinese il 24), mentre il play ex Milan, ricaduto in una lesione agli adduttori, ne avrà ancora per un po’. Continuerà il lavoro dello staff sanitario, ad Inzaghi serviranno tutti gli effettivi e nessun infortunio per continuare a correre.