Strakosha, l’esperto di rimonte: prima la maglia da titolare, ora il rinnovo

 di Alessandro Vittori Twitter:   articolo letto 4542 volte
Fonte: Alessandro Vittori - Lalaziosiamonoi.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Strakosha, l’esperto di rimonte: prima la maglia da titolare, ora il rinnovo

La Coppa Italia non l’ha alzata, ma Strakosha contro la Juventus può essere soddisfatto della sua partita. Con interventi prodigiosi ha tenuto in partita la Lazio dimostrando di essere degno di una maglia da titolare. Come riposta la consueta rassegna stampa di Radiosei, è stata una rimonta incredibile quella di Thomas che in estate era addirittura il quarto, dietro a Marchetti, Vargic e Berisha. La cessione del connazionale, la fiducia di Inzaghi che lo conosceva da tempo e gli infortuni di Marchetti gli hanno spianato la strada diventando protagonista. Di partita in partita ha dimostrato di crescere, fino a mercoledì quando si è esaltato. È stato il migliore della Lazio, ha chiuso la porta a Higuain tenendo in partita i suoi. Anche nei due derby di Coppa Italia e in quello di campionato aveva dimostrato di valere la maglia da titolare, a cui ambisce definitivamente per la prossima stagione. E questa volta non per i guai fisici di Marchetti…

CONTRATTO – Inzaghi e la società stanno valutando il tema portieri, sarà uno dei punti nodali in vista della prossima stagione. La sensazione è che si punterà sull’albanese con Marchetti come secondo più esperto. Nel frattempo si attende l’ufficialità del rinnovo per il classe ’95: l’accordo c’è già, va soltanto formalizzato. A giugno scade il vecchio contratto, il nuovo avrà durata quinquennale con un notevole incremento economico, il premio Strakosha l’ha meritato sul campo.