Finisce in parità il "derby di Mirko". Lazio in campo con la maglia numero 2, in tribuna genitori e parenti del piccolo aquilotto

Pubblicato alle 8.58
 di Marco Ercole  articolo letto 2600 volte
Fonte: lalaziosiamonoi.it
Finisce in parità il "derby di Mirko". Lazio in campo con la maglia numero 2, in tribuna genitori e parenti del piccolo aquilotto

AGGIORNAMENTO 13.30 - Termina con il risultato di 2 a 2 la stracittadina della categoria Allievi Nazionali. La Lazio di Simone Inzaghi non riesce quindi a chiudere con quattro turni di anticipo il discorso primo posto ma si rende comunque autrice di una grande rimonta. Sotto di due gol infatti, arrivati per mano di Mazzitelli prima e Ferrante poi, i biancocelesti nel secondo tempo riescono a recuperare il doppio svantaggio nonostante l'allontanamento per proteste del tecnico Simone Inzaghi. La prima rete porta la firma di Parmense, a seguito di una bella triangolazione con Crecco, poi, con la Roma rimasta in dieci a causa dell'espulsione di Ferrante per doppia ammonizione, arriva anche il gol del definitivo pareggio di Silvagni, bravissimo a capitalizzare nel migliore dei modi con un colpo di testa un gran cross di Pollace. Nel finale di partita poi occasioni per entrambe le squadre di realizzare la rete decisiva, ma nessuna delle due è riuscita a schiodare il punteggio dal 2 a 2.

ROMA – Oggi alle ore 11 a Trigoria sarà di scena quella partita che Mirko aspettava con ansia, quel derby che mai e poi mai avrebbe potuto perdersi e proprio per questo motivo aveva cercato con astuzia quel cartellino giallo per prendersi la squalifica con un turno di anticipo e salvaguardare la sua presenza in campo contro i giallorossi. Poi, purtroppo, sappiamo tutti come è andata, ma a prescindere da questo il piccolo aquilotto non avrebbe comunque potuto giocarla questa gara visto che il turno precedente con la Nocerina è stato rinviato in blocco a causa dell’altra tragedia del nostro calcio, quella di Piermario Morosini. E così, magari se la guarderanno insieme da lassù, e vedranno scendere in campo quelle due squadre che giusto una settimana fa si sono ritrovate insieme a piangere alla Chiesa di Santa Maria Madre della Divina Provvidenza per i funerali di Mirko. Tutti i giocatori di mister Simone Inzaghi scenderanno in campo con la maglia numero 2 per ricordare il loro sfortunato compagno, e in tribuna, come viene descritto in un articolo sulla Gazzetta dello Sport a firma di Marco Calabresi, saranno presenti genitori e parenti del “piccolo Lichtsteiner” per assistere a una partita che in caso di vittoria dei biancocelesti significherebbe primo posto con quattro giornate di anticipo visto che la Lazio andrebbe a 12 punti dai cugini, cose che adesso però passano in secondo piano.