Lazio - Sarri, la piazza freme: "Non accadeva da Ronaldo"

La gente laziale prende d'assalto radio e social per avere novità sull'arrivo di Sarri. Un'attesa così non si vedeva dai tempi di Ronaldo...
05.06.2021 07:20 di Antoniomaria Pietoso Twitter:    Vedi letture
Fonte: Antoniomaria Pietoso - Lalaziosiamonoi.it
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Lazio - Sarri, la piazza freme: "Non accadeva da Ronaldo"

Maurizio Sarri è il nome che ha acceso l'entusiasmo della piazza. La mancata qualificazione in Champions, la sconfitta nel derby e l'addio di Simone Inzaghi hanno spento il popolo laziale che di colpo è tornato a sognare grazie nome del mister. L'ex tecnico della Juventus è una candidatura forte che farebbe crescere interesse e appeal intorno al club. Uno scudetto e un'Europa League nel palmares sono un biglietto da visita importante e in queste ore i sostenitori biancocelesti seguono passo passo l'affare. Le radio e i social sono stati presi d'assalto. "Ci sono novità?", "Quando e dove si incontrano?", "Ma ci sarà anche Calveri?" sono domande frequenti con il segretario generale visto come l'uomo che può portare il contratto per la firma. Dettagli e situazioni che fanno sognare un intero popolo. I social sono stati invasi dall'emoticon della sigaretta, simbolo distintivo di Sarri. Un segnale forte con un'immagine così semplice e quotidiana. Non è finita qui perché c'è poi chi va oltre.  Si parla di soldi, di tecnica e di obiettivi con i sostenitori che si tramutano in direttori sportivi e in economisti. Un'attesa così per un allenatore non si vedeva forse dai tempi di Zeman. La scelta di Cragnotti, infatti, fece fare a quella Lazio il primo step che l'ha poi condotta a vincere praticamente tutto. Si spera che con Sarri possa arrivare il bis. 

Stessa attesa e fiato sospeso per la possibile cessione di Signori al Parma, bloccata dal popolo biancoceleste con una manifestazione mai vista prima. Un'epoca e un calcio diverso, ma il rimanere incollati alla ricerca di novità resta un fattore comune. Cosa che è accaduta anche per la trattativa lunghissima con il Barcellona per Ronaldo. Una delle delusioni più grandi nell'era Cragnotti, finito poi all'Inter dopo essere stato a più riprese vicino alla Lazio. Con Lotito presidente, ci si ricorda del tormentone Bielsa. L'argentino, dopo essersi legato al club, si tirò indietro per mancati accordi sul mercato. Una situazione diversa rispetta a quella attuale anche per le richieste estreme del Loco. Entusiasmo vissuto nell'arrivo nella Capitale di Stefan de Vrij accolto da migliaia di persone a Fiumicino dopo il Mondiale da protagonista con l'Olanda. I tifosi della Lazio sono così, amano visceralmente e si accendono con poco. Un'altra giornata intensa li attende sperando che, dopo l'incontro di oggi, si possa arrivare alla definitiva fumata bianca e che l'emoticon della sigaretta accompagni anche un comunicato ufficiale.  

Pubblicato il 4/6 allr 9.15