PAGELLE Lazio - Sampdoria: la infila proprio Luis! Felipe incide, Immobile impreciso

28.02.2023 07:25 di Carlo Roscito Twitter:    vedi letture
Fonte: Carlo Roscito - Lalaziosiamonoi.it
PAGELLE Lazio - Sampdoria: la infila proprio Luis! Felipe incide, Immobile impreciso
© foto di Lalaziosiamonoi.it

PROVEDEL 6,5: Niente di complicato, è comunque ben posizionato. Blocca il diagonale di Gabbiadini, reattivo sul colpo di testa (debole) di Lammers. Tredicesimo clean sheet in campionato, puntualissimo nelle uscite alte. 

LAZZARI 6: A sorpresa titolare, l’ultima volta in campionato era stata l’8 gennaio contro l’Empoli. Sul fondo ci arriva spesso, peccato che non peschi il compagno in mezzo. Meno arrembante dei giorni migliori.

Dall’85’ HYSAJ sv

CASALE 6: Argina col fisico gli attaccanti della Samp, che comunque ce la mettono tutta per non impensierire troppo neanche quando avrebbero la possibilità di colpire. Costretto al giallo per l’errore di Vecino, salterà la trasferta di Napoli.

PATRIC 6,5: Buone coperture preventive, soprattutto una nel secondo tempo per tagliare la strada a Léris ed evitare che si presenti a tu per tu con Provedel.

MARUSIC 6: Lì in difesa è quello che commette gli errori più grossi, ma anche quello che fa le giocate migliori. Tiene in gioco Gabbiadini, poi salva col piedone su Cuisance. Nella ripresa regala un pallone doloroso, subito dopo regala a Immobile un assist d’oro che può sbloccare il match. Al conto va aggiunto un inserimento perfetto con tiro però cileccato.

MILINKOVIC 6: Si vede che non è al meglio, debilitato dai giorni di stop. In una serata normale non sbaglierebbe così tanti appoggi. La cosa migliore il filtrante per Marusic di prima intenzione, troppo poco per un centrocampista speciale come lui.

Dall’85’ BASIC sv

CATALDI 6: Una serata in cui manca un po’ il movimento intorno, per questo fatica più del solito nell’impostazione. Si abbassa bene tra i centrali, intercetta un paio di cross che potevano essere letali.

Dal 57’ VECINO 5,5: Entra un po’ scarico, poco reattivo. Lento nei movimenti e nei passaggi.

LUIS ALBERTO 7: Per come si era messa, si poteva sbloccare solo con una prodezza personale. Raccoglie la respinta di Nuytinck, ringrazia e la infila sotto l’incrocio: tiro potente e preciso, Audero si tuffa e poi si inchina. Esultanza con mani sugli occhi, mani sulla testa, mani sui 3 punti che servono per accorciare su Inter e Milan. Lui è così: prendere o lasciare. Prendere, prendere…

FELIPE ANDERSON 6,5: Uno dei pochi a dare la sensazione di potersi accendere e provarci da solo, quando tutto sembra spento intorno. Audero gli mura la botta da fuori, una serata in cui non manca coraggio e volontà. Mette dentro il cross che porta alla rete decisiva.

IMMOBILE 5,5: Errori così non te li aspetti da un bomber del genere. Spara alto due volte col mancino: la prima da posizione defilata, la seconda da posizione privilegiata (sul tocco all’indietro di Marusic). Per fortuna l’imprecisione non costa nemmeno 1 punto grazie al Mago.

PEDRO 6: Mascherato, eppure ispirato. Manca solo un pizzico di precisione o di fortuna: colpisce il palo da posizione defilata, in generale è il più attivo del reparto nonostante il condizionamento del naso operato. Cala alla distanza, era prevedibile.

Dal 57’ ZACCAGNI 6,5: Entra in corsa e dà la scossa. Qualche combinazione con Marusic, riattiva l’attacco da quella parte.

ALL. SARRI 6,5: Contava solo il risultato e quello è il massimo che si può ottenere. Le fatiche europee si fanno sentire, la squadra sembra appannata, meno male che nel secondo tempo è pure affamata.

SAMPDORIA (3-5-2): Audero 6,5; Zanoli 6, Nuytinck 6, Amione 6,5; Leris 6, Rincon 6, Winks 6, Cuisance 6 (Ilkhan 6), Augello 5,5; Gabbiadini 5,5 (Jesé) Lammers 6. All.: Stankovic 6.

Pubblicato il 27/02