Buona Pasqua di rinascita, per sognare (la Champions) ancora

Dopo la vittoria sullo Spezia, ecco l'editoriale del direttore Alessandro Zappulla sulla rincorsa della Lazio alla zona Champions...
05.04.2021 07:30 di Alessandro Zappulla   Vedi letture
Fonte: Alessandro Zappulla - Lalaziosiamonoi.it
Buona Pasqua di rinascita, per sognare (la Champions) ancora

Un cammino dalle prospettive d'Europa. Una Lazio che ondeggia, ma che giura di essere ancora affamata. Un campionato che ha segnato fin qui un lento ma progressivo "riavvicinamento alla zona Champions". Eccola la Pasqua del laziale. Amore per la squadra, che si fonde nelle profonde trame biancocelesti del cuore. Dell'addio precoce, in un percorso atrocemente spezzato, di una sua giovane aquila, alla coesione di un ambiente che spinge forte verso la scalata in classifica. La reunion è alla base di tutto. La condivisione di un progetto di crescita è fondamentale per sognare ancora. Un ambiente va curato come il giardino di casa propria se si spera di coglierne i frutti. Step by step, passo dopo passo, come il prossimo, che inevitabilmente sulla tabella di marcia della Lazio deve corrispondere con il rinnovo di contratto per Simone Inzaghi. Pasqua come simbolo di pace o come reunion appunto,  fra le parti.

La Lazio innanzitutto,  la Lazio come condivisione di obiettivi e strategie. Ma rivolgendosi all’etimologia più esatta della parola irrompe il senso di una Pasqua intesa come al tempo degli alessandrini. Qui il significato è più terreno ed è rivolto al “passaggio”. In questo caso il passaggio è attraverso il Mar Rosso, dalla schiavitù alla Terra Promessa, dunque dal vizio del peccato, alla libertà della salvezza, attraverso la purificazione del battesimo. Aspirazione verso un nuovo inizio, che sappia di aria nuova anche nella Lazio. Una speranza, che immagini il cambiamento dal di dentro, ma perché no, anche dal di fuori. Nell'anno della pandemia, il calcio e la Lazio devono tornare a distrarre, a riempire e ad aiutare. L’attesa è elevata, così come anche l’incertezza nel domani. Mix di emozioni e sentimenti che a malapena si distinguono negli occhi di chi ama questa squadra, ma che ora sembrano convergere verso un nuovo ottimismo che unisce. Il Sabato Santo si è appena consumato con un successo salutare che rilancia la Lazio. Ora più che mai ci si deve credere!


È Pasqua di Resurrezione, o Pasqua di “Passaggio”, dalla schiavitù alla Terra Promessa. Il senso cambia, ma l’aspettativa no. Il laziale è più che mai convinto: “Sognare una Lazio migliore non è reato”, "desiderare un domani più roseo è possibile..."
Reunion allora, per aggirare l'ostacolo e spianare la via. Rinascita, tifando la Lazio in attesa di far scacco al covid e alle difficoltà di questo maledetto momento.
Buona pasqua  a tutti voi, di  ripartenza dunque,  ma soprattutto  di RINASCITA!
FORZA LAZIO

Pubblicato il 04/04 alle ore 08:00