RIVIVI IL LIVE - Siviglia - Lazio 2-0: Sarabia la chiude, fine gara

20.02.2019 19:20 di Francesco Tringali  articolo letto 47650 volte
Fonte: Francesco Tringali - Lalaziosiamonoi.it
RIVIVI IL LIVE - Siviglia - Lazio 2-0: Sarabia la chiude, fine gara

Europa League, ritorno sedicesimi di finale
Stadio Ramon Sanchez Pizjuan di Siviglia - Mercoledì 20 febbraio 2019, ore 18

SIVIGLIA (3-5-2): Vaclik; Mercado, Kjaer, Sergi Gomez; Navas, Sarabia, Roque Mesa, Vazquez, Escudero; André Silva, Ben Yedder. 
A disp. Soriano, Arana, Promes, Rog, Amadou, Gil, Munir. All. Pablo Machin.

Indisponibili: Gonalons, Nolito, Gnagnon, Vidal
Squalificati: Wöber, Banega
Diffidati: Roque Mesa, Promes, Vázquez

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Patric, Acerbi, Radu; Marusic, Cataldi, Badelj, Milinkovic, Lulic; Caicedo, Immobile. A disp. Proto, Guerrieri, Durmisi, Parolo, Romulo, Leiva, Correa. All. Inzaghi.

Indisponibili: Wallace, Bastos, Luiz Felipe, Berisha
Squalificati: nessuno
Diffidati: Milinkovic, Radu, Acerbi

ARBITRO: Anthony Taylor (Inghilterra)
ASSISTENTI: Beswick e Nunn
IV UOMO: Betts
ADDIZIONALI: Attwell e Atkinson

FINE SECONDO TEMPO - Siviglia agli ottavi di finale di Europa League!

90' - Tre minuti di recupero, con la Lazio che aspetta solo il triplice fischio.

88' - Ci prova con le ultime forze la Lazio, quando ormai gli ottavi di finale sembrano davvero lontanissimi. Tiraccio di Romulo da fuori, finisce in curva.

84' - Immobile trattiene un avversario, cartellino giallo per il numero 17. 

82' - Terzo ed ultimo cambio in casa Siviglia: standing ovation per Roque Mesa, in campo Rog. 

79' - Sarabia chiude il match, 2-0 Siviglia. Lo spagnolo vince il contrasto con Durmisi in mezzo al campo, poi chiude il triangolo con Jesus Navas tagliando bene sul primo palo.

76' - Ultima carta di Inzaghi: Durmisi rileva Badelj.

71' - Espulso anche Marusic, gomito alto su Roque Mesa. Molto severo qui l'arbitro, ma intervento del montenegrino davvero evitabile. Ora si gioca dieci contro dieci.

68' - Altra incredibile chance per la Lazio: grande palla di Caicedo che scucchiaia in profondità per Immobile, che prova col pallonetto vedendo Vaclik in uscita, ma la palla non entra.

66' - C'è solo la Lazio in campo da ormai dieci minuti. Ai biancocelesti manca solo la stoccata che meriterebbe e riprendere coraggio.

63' - Machin richiama Andrè Silva, dentro Amadou per il Siviglia.

62' - Occasione per la Lazio: cross di Marusic che trova la sponda aerea di Lulic, ma Romulo e Correa si ostacolano a centro area.

61' - Siviglia in dieci: espulso Franco Vazquez. Romulo è strepitoso ad andargli via due volte, poi viene trattenuto dall'ex Palermo. La Lazio per mezz'ora con l'uomo in più.

57' - Altro cambio per Inzaghi: fuori Milinkovic, entra Romulo.

55' - Acerbi fallisce il pareggio: movimento da attaccante dell'ex Sassuolo, Milinkovic lo lancia alla perfezione, ma Vaclik disinnesca bene il tocco di prima (ma sporco) dell'avversario e va in corner. La chance più grande della partita è di Acerbi.

54' - Anche il Siviglia rischia l'autogol: bel duetto Caicedo-Cataldi, cross radente in mezzo per Immobile. Ci arriva prima Kjaer che però rischia di mettere la palla nella propria porta.

53' - Che brivido per la Lazio, il Siviglia rischia il raddoppio: sponda in area di Roque Mesa per il destro al volo di Andrè Silva deviato da Radu. Strakosha battuto, ma la palla non entra.

51' - Siviglia rientrato meglio dal tunnel, con la Lazio che sembra ancora alla ricerca della quadra dopo il cambio modulo. Andalusi più vivaci in questi cinque della ripresa.

47' - Primo cambio per Inzaghi: fuori Patric, dentro Correa. Lazio che si sistemerà con un 4-3-3.

46' - Il Siviglia fa girare il primo pallone della ripresa. Ultimi 45' per la Lazio da dentro o fuori.

SECONDO TEMPO - Si è scaldato a lungo Correa, sarà il primo cambio di Inzaghi. Squadre di nuovo in campo intanto.

FINE PRIMO TEMPO

45'+2' - Finisce il primo tempo: è una buona Lazio, coraggiosa, intraprendente e senza un rigore a favore. Pesa l'errore sul gol subito, nel secondo tempo a Inzaghi servono due gol.

45' - Due minuti di recupero e sempre Lazio in pressione. C'è corner dopo un buon giro palla e il cross di Milinkovic.

43' - Bell'inserimento di Milinkovic visto da un bel cross di Cataldi, ma lo stacco del serbo non inquadra lo specchio della porta.

41' - È un momento assolutamente positivo per la Lazio, che ingabbia il Siviglia, impaurisce l'avversario, attacca con più uomini. Non merita lo svantaggio la squadra di Inzaghi.

40' - Duettano Caicedo e Immobile, con Ciro che salta di netto Kjaer, se la porta sul destro ma calcia male all'ingresso in area.

38' - La Lazio crea, inventa, palleggia bene, ma non calcia mai in porta. Biancocelesti che arrivano bene lì in fondo, ma mancano nella stoccata finale. 

35' - Ora il Siviglia aspetta più basso la Lazio, non spinge e non alza il pressing. Più liberta dei portatori di palla biancocelesti, come in occasione dell'assolo di Badelj dopo un bel recupero a metà campo.

30' - Caicedo da giallo in mezzo al campo su Roque Mesa, intervento duro da dietro, anche piuttosto inutile.

27' - Andrè Silva pericoloso di testa al centro dell'area dopo una brutta uscita difensiva laziale.

22' - Nel momento migliore della Lazio, con un rigore negato solo pochi minuti prima, i biancocelesti si ritrovano sotto. "Non cambia nulla", urla Inzaghi dalla panchina. Servono comunque due gol per il passaggio del turno. Nell'occasione del gol subito, Patric riceve anche il giallo per proteste, ma è proprio lui a tenere in gioco l'avversario.

20' - Ha segnato il Siviglia! Destro da fuori di Sarabia, male Strakosha nella respinta e Ben Yedder - tenuto in gioco da Patric - sigla il tap in. Serie di errori da parte della Lazio, a partire dal pallone perso da Milinkovic ai cinque difensori che lasciano troppa libertà di tiro a Sarabia.

18' - Bella la punizione calciata da Cataldi: posizione centrale e traiettoria potente, di poco alto sopra la traversa.

17' - Ora cresce la Lazio, Milinkovic scippa un buon pallone a Vazquez che se la riprende in caduta con la mano. Giallo per l'ex Palermo.

16' - Incredibile chance per la Lazio: Immobile e Caicedo lasciano scorrere una palla che diventa buona per Lulic, che si ritrova tutto solo davanti a Vaclik. Il bosniaco sbaglia il controllo, da dietro Mercado lo aggancia, ma l'arbitro lascia giocare. Il replay conferma il rigore negato.

15' - Bella iniziativa di Cataldi, lanciato in verticale da Milinkovic. Sbagliato lo smarcamento del laziale però, che si trascina palla oltre la linea di fondo.

12' - Giro palla da destra a sinistra della squadra di casa, che costringe la Lazio a rintanarsi nella propria area. Fin qui male solo in uscita i biancocelesti, con disimpegni spesso errati a favore dei Nervionenses.

9' - Si ricompatta bene la Lazio sugli attacchi avversari che danno sempre l'impressione di poter far male. Ben organizzati gli uomini di Inzaghi a fronteggiare la corazzata andalusa.

8' - Scalda i guantoni Strakosha su una classica ripartenza del Siviglia, cominciata da Ben Yedder e conclusa dallo stesso attaccante che va al cross dal fondo ma trova sul primo palo il portiere albanese.

4' - Brutte notizie per Machin che perde subito Escudero, il laterale allunga su Milinkovic poi si accascia: dentro Promes. Scelta piuttosto offensiva per gli andalusi.

3' - Prime avvisaglie di Lazio con la profondità di Caicedo e il movimento centrale di Immobile, il filtrante però è sporcato dall'intervento di Kjaer.

2' - Prime pressioni del Siviglia nella metà campo laziale, con le fasce spesso utilizzate per impensierire la formazione avversaria.

1' - La Lazio in completo blu scuro fa girare il primo pallone della gara, attaccando da sinistra verso destra. Classico bianco integrale per gli andalusi.

PRIMO TEMPO - Tutto o niente. In 90' Inzaghi e la Lazio si giocano la permanenza in Europa League, partendo con un gol di svantaggio. Gentili lettori de Lalaziosiamonoi.it, Francesco Tringali vi dà il benvenuto alla diretta testuale di Siviglia-Lazio, match valido per i sedicesimi di ritorno della fase finale dell'Europa League. Inzaghi sceglie Caicedo vicino a Immobile, con Milinkovic recuperato in mezzo al campo. Machin deve rinunciare allo squalificato Banega, ma per dieci undicesimi schiera la stessa formazione di una settimana fa all'Olimpico.