Calciomercato Lazio, l'Inter scatta ed è in pole per Kumbulla: la situazione

Il calciatore albanese, corteggiato anche dalla Lazio, è tornato prepotentemente nelle mire dell'Inter che ora prova a chiudere la trattativa col Verona.
20.07.2020 07:23 di Marco Valerio Bava Twitter:    Vedi letture
Fonte: MarcoValerio Bava-Lalaziosiamonoi.it
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Calciomercato Lazio, l'Inter scatta ed è in pole per Kumbulla: la situazione

L’Inter torna con forza su Marash Kumbulla e ora va considerata avanti alle concorrenti nella corsa al difensore albanese. Nelle ultime ore sono ripresi i contatti tra Marotta e il Verona che vengono definiti “proficui” dalle parti. I nerazzurri vogliono arrivare a definire l’affare e regalare a Conte un difensore per la prossima stagione. L’Inter ha messo in conto la cessione di Skriniar (occhio alle due di Manchester) e forse anche quella di Godin e quindi ecco che gli obiettivi in difesa diventano due. Kumbulla sarebbe il profilo giovane e da far crescere, poi arriverebbe anche un giocatore più affermato. Inter e Verona stanno discutendo di cifre e formula: Marotta vorrebbe strappare un prestito (oneroso) con obbligo di riscatto, in modo da dilazionare la spesa. Setti, invece, preferirebbe cedere subito Kumbulla e incassare i 30 milioni richiesti. Cifra, però, importante anche per l’Inter e quindi ecco che in ballo potrebbero entrare Salcedo e Dimarco, di proprietà nerazzurra, ma alla corte di Juric in prestito. Il piano interista è quello di chiudere offrendo 18-20 milioni cash più i cartellini di Salcedo e Dimarco, magari inserendo un diritto di recompra nell’accordo per l’attaccante classe 2001. Talento che ad Appiano non vorrebbero perdere in modo definitivo. 

LAZIO - Si discute e si tratta, per ora non c’è nulla di definito e la Lazio resta in corsa. Lotito ha avuto modo di incontrare il ds del Verona, D’Amico, nei giorni scorsi, quando l’Hellas è stato a Formello per preparare la partita contro la Roma. Incontro veloce in cui il patron ha ribadito la propria proposta: 18 milioni, oltre al cartellino di Andre Anderson. Un pacchetto che la Lazio valuta 27-28 milioni, mentre il Verona non più di 22-23. Per questo, da settimane, Setti chiede a Lotito di alzare la proposta in denaro e portarla oltre i 20 milioni di euro, magari inserendo bonus facilmente raggiungibili. Un eccesso per la Lazio. Kumbulla è un talento, viene considerato un giocatore su cui investire, ma senza essere presi per la gola. Per questo, da Formello, si fa intendere che la Lazio non parteciperà ad aste e a giochi al rialzo. Anzi, Lotito e Tare sono convinti che l’offerta per Kumbulla sia adeguata. La Lazio aveva avuto il sì del giocatore, il ragazzo aveva dato il suo placet alla destinazione e aveva anche trovato l’accordo con la Lazio per un quinquennale da 1,8 milioni a stagione (bonus compresi). Kumbulla, però, non ha mai chiuso all’Inter e quindi di fronte a un accordo tra Verona e nerazzurri, non s’opporrebbe certo al trasferimento. La Lazio spera che il ragazzo mantenga la sua preferenza per il progetto tecnico biancoceleste e non ha comunque intenzione di interrompere i contatti con il Verona, pensando magari all’inserimento di una seconda contropartita. Ma serve anche qui accordo su nome e valutazione. La corsa è aperta, fino a qualche giorno fa la Lazio era avanti a tutte, però l’Inter ora spinge e ha rimesso il muso avanti a quello dei biancocelesti nella corsa a Marash Kumbulla. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Pubblicato il 19/07 ore 16:50