ESCLUSIVA - Nazzaro: “Lazio, la cena di Natale ha mostrato unità. Con Immobile e Parolo quante risate!”

Pubblicato il 20/12/2018 alle ore 13.02
21.12.2018 07:28 di Claudio Cianci  articolo letto 10806 volte
Fonte: Claudio Cianci - Lalaziosiamonoi.it
ESCLUSIVA - Nazzaro: “Lazio, la cena di Natale ha mostrato unità. Con Immobile e Parolo quante risate!”

Ieri la Lazio si è riunita per la cena di Natale, un classico che va in scena tutti gli anni. Una serata per stare insieme prima di concentrarsi nuovamente sui prossimi impegni. Manila Nazzaro era presente all’evento in qualità di presentatrice. E proprio la Nazzaro, nota tifosa biancoceleste, ha raccontato le sue sensazioni in merito alla serata in esclusiva ai nostri microfoni.

LAZIO, IL CLIMA - “Ieri c’era un clima molto sereno, come ha sottolineato anche Lotito la serata di Natale è stata creata poiché si vuole passare un bel momento di aggregazione fra la società e le famiglie. Si tratta di un momento sereno in cui si pensa a rimanere uniti, soprattutto vista la fase delicata della Lazio, che sta vivendo un periodo non facilissimo visti i risultati fra Europa League e campionato, complici vari fattori fra cui la sfortuna. Non c’è stato spazio ieri per polemiche e riflessioni pesanti: l'atmosfera era molto leggera. Un clima di affetto, aggregazione e unità. Ad ogni modo i giochi sono apertissimi sia in campionato che in Europa per i biancocelesti. E siccome c’è questa atmosfera di unità e complicità fra tutte le componenti non credo ci sia qualcosa di cui preoccuparsi".

SERATA -Si è trattato di una bella serata in cui si è riso alle varie battute dei giocatori ed anche di quelle fatte da Pino Insegno che è salito sul palco a fare un saluto. Ci si è commossi molto con quel video cortometraggio di Paolo Genovese dedicato alla grande Lazio dei miracoli con un ricordo particolare a Felice Pulici. Questo è stato il party di Natale dei biancocelesti: un momento, anche di riflessione, ma tutto contornato sempre e comunque da molta positività. Non c’è stato spazio a polemiche e rimproveri. Ho trovato un Lotito in gran forma e molto meno nervoso rispetto allo scorso anno, questo perché quando si è in difficoltà bisogna abbassare i toni, tranquillizzarsi e andare avanti uniti”.

PERSONAGGI - “Il numero uno in assoluto è stato Bastos che si è messo a ballare. Poi tutti gli altri sono stati molto carini, quello della Lazio è un bel gruppo. C’erano un Parolo e un Ciro Immobile in gran forma e in vena di battute. Quando sono saliti tutti i calciatori sul palco è stato un momento molto divertente. Sono ragazzi molto carini, ed è stato bello vederli accompagnati dalle proprie mogli o fidanzate. Nella mia vita ho sempre avuto modo di vivere il clima delle squadre di calcio ed io ho notato tanta serenità e complicità nelle rosa della Lazio. Per questo la squadra - nonostante sulla carta possa avere a livello economico un valore inferiore ad altre formazioni - riesce comunque a competere per grandi traguardi”.

CAMPIONATO - Bisogna andare avanti e dimenticare la sconfitta di Bergamo, poi ci saranno Cagliari e Bologna. Ovviamente vedrò la sfida contro i rossoblù. Sarà interessante osservare a Santo Stefano il duello fra Simone e Filippo Inzaghi. Io spero che vinca Simone (ride, ndr). Simone ha proprio voglia di far risollevare il gruppo. Vuole superare questo momento di difficoltà, come ne ha superati altri in passato. La lotta fra i due fratelli sarà bella, ma credo che la vivranno con serenità visto che si vogliono molto bene. Non so poi francamente come si trasformino due fratelli allenatori che si dovranno sfidare, ma questo lo vedremo eventualmente il 26 dicembre”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge