ESCLUSIVA - Pancaro: “Lazio, Luis Alberto e Milinkovic saranno le tue armi in più. Col Milan gara aperta”

19.11.2018 11:55 di Claudio Cianci  articolo letto 4099 volte
Fonte: Claudio Cianci - Lalaziosiamonoi.it
ESCLUSIVA - Pancaro: “Lazio, Luis Alberto e Milinkovic saranno le tue armi in più. Col Milan gara aperta”

La Lazio domenica 25 novembre affronterà il Milan in campionato. Sarà una partita delicata e difficile, visto che le squadre sono in piena lotta per la Champions. Per fare una panoramica sul momento dei capitolini la redazione de lalaziosiamonoi.it ha contattato in esclusiva il doppio ex Giuseppe Pancaro: “Il momento delle due squadre è buono, lo dice la classifica. Il Milan però è quella che esce peggio dall’ultima partita di campionato, perché perde un giocatore come Higuain, che per l’economia della squadra è molto importante. Questo si va ad aggiungere ai diversi infortuni che già hanno colpito il Milan. La Lazio sotto questo punto di vista sta meglio”.

SASSUOLO-LAZIO - “Bisogna riconoscere i meriti del Sassuolo, si tratta di una delle squadre che gioca il calcio migliore nel nostro campionato perché ha uno degli allenatori più preparati e con idee innovative. Si tratta di una squadra che riesce quasi sempre ad avere il comando del gioco in campo. Si tratta di un match a cui bisogna dare merito all’avversario. Il cammino della Lazio fino ad oggi è ottimo, va sottolineato che la squadra non è brillante come lo scorso anno e il motivo non è facile da trovare. Il fatto che oggi gli avversari ti conoscono e non sei più una sorpresa può essere un fattore. Alcuni calciatori non sono ancora al top della condizione, detto questo va riconosciuto che la classifica è ottima sia in Italia che in Europa. Questo fa ben sperare per il futuro”.

IMMOBILE -Immobile con la Lazio sta facendo cose straordinarie in termini di gol e in termini di contributo che lui dà in fase di possesso e non possesso palla. Quando vai in Nazionale le cose possono cambiare, ci sono tanti attaccanti bravi e poi dipende dall’idea di calcio che ha il ct e le sue preferenze. Oggi è sicuramente uno dei migliori attaccanti italiani".

LUIS ALBERTO - “Luis Alberto è un talento, lo ha fatto vedere lo scorso anno. Ora non so che tipo di problemi possa avere, se fisici o psicologici. Però è un calciatore fortunato perché ha un allenatore come Simone Inzaghi, che nonostante la giovane età ha dimostrato di sapere gestire al meglio tutte le dinamiche che si creano all’interno dello spogliatoio. Lui riesce ad esaltare le qualità dei propri giocatori. Luis Alberto si deve affidare al suo tecnico, non vedo problemi, tornerà quello dello scorso anno”.

MILINKOVIC-SAVIC - “Il fatto che in estate sia stato accostato ai club migliori d’Europa a cifre straordinarie ha aumentato la pressione e la responsabilità nei suoi confronti, tutti si aspettano che faccia la differenza. Si tratta di un giocatore che per qualità fisiche e tecniche può fare la differenza. Magari ad inizio stagione non era al top della condizione fisica per via dei Mondiali e per via della sua struttura fisica, però secondo me sta man mano ritrovando la condizione. Stiamo parlando di un talento, di uno dei centrocampisti più forti del mondo in questo momento. Lui tornerà a fare quello che ha fatto lo scorso anno. Si tratta di un’arma in più che la Lazio possiede, la classifica è ottima nonostante due elementi come Luis Alberto e Milinkovic non siano al top, quando torneranno ai loro livelli i biancocelesti potranno dire la loro per la qualificazione in Champions League”.

INZAGHI&GATTUSO - “Inzaghi e Gattuso sono due amici, sono contento per loro. Stanno facendo molto bene, Simone ha qualche anno in più di esperienza in panchina rispetto a Rino, dunque non è più una sorpresa ma una certezza. Gattuso sta affrontando un momento complesso, non è semplice allenare il Milan con tutte le pressioni che ne derivano. Sta dimostrando di essere all’altezza di questo compito, ha dimostrato di esserne in grado anche in passato facendo bene in categorie inferiori”.

LAZIO-MILAN - “I numeri dicono che la Lazio ha questo problema di non riuscire a vincere con le big e la ragione non è semplice da individuare. Credo però che la Lazio possa vincere contro una big nel prosieguo del campionato. La sfida contro il Milan è difficile, anche se i rossoneri hanno dei problemi fra infortuni e l'assenza di Higuain. I meneghini hanno comunque delle alternative importanti, sarà un match combattuto ed equilibrato”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge