MOVIOLA - Lazio - Roma, poche ombre su Mazzoleni: derby senza macchie (o quasi...)

02.03.2019 22:20 di Laura Castellani Twitter:   articolo letto 11638 volte
Fonte: Laura Castellani - Lalaziosiamonoi.it
© foto di www.imagephotoagency.it
MOVIOLA - Lazio - Roma, poche ombre su Mazzoleni: derby senza macchie (o quasi...)

Più luci che ombre, sulla direzione arbitrale di Paolo Mazzoleni in questo Lazio - Roma. Poche sbavature sulla sua prestazione nel derby, e che tutto sommato nessuna ha avuto il potere di influire sul risultato. Pochi gli episodi dubbi, come il mancato rosso assegnato a Fazio nella ripresa. Di seguito, li vediamo nel dettaglio.

LAZIO - ROMA, PRIMO TEMPO - È chiamato subito a intervenire, Mazzoleni: il primo giallo arriva al quinto minuto. Correa riparte, Juan Jesus con una spallata lo spinge a terra: giusto ammonirlo. Un minuto dopo, l'attaccante ecuadoriano cade in area di rigore dopo l'intervento di De Rossi: il laziale reclama, ma il romanista è entrato sul pallone, corretta la lettura di Mazzoleni. Al 29esimo, invece, il fallo del centrocampista giallorosso c'è: il suo intervento in scivolata su Milinkovic è in ritardo, giusta la punizione. Stesso tipo di intervento reiterato più avanti, questa volta su Luis Alberto. Graziato la prima volta, alla seconda il giallo ci stava: Mazzoleni dà solo punizione, e questo è un errore. Altra sbavatura al 31esimo, quando Juan Jesus allargando il braccio colpisce al volto Caicedo. L'attaccante cade a terra, ma per Mazzoleni non c'è punizione. Proprio dopo questo episodio, se ne verifica un altro (incomprensibile): l'azione viene fermata quando è Strakosha a tenere palla, eppure poi la sfera viene restituita alla Roma. Errore grossolano. Mazzoleni non sbaglia invece al 37esimo, quando Zaniolo cade in area laziale e protesta denunciando un presunto contatto con Bastos: il giallorosso è palesemente scivolato senza alcun tocco dell'avversario, giusta la lettura arbitrale.

LAZIO, MANCATO ROSSO A FAZIO - Errore invece al 44esimo, quando Marusic finisce a terra dopo un pestone rimediato da Kolarov. Mazzoleni dà rimessa laterale e fa male: c'era la punizione. Nella ripresa, al 55esimo, Lulic commette fallo per fermare la cavalcata di Pellegrini. Giallo un po' severo, la spinta del bosniaco è leggera ma a velocità normale poteva ingannare. Al 71esimo, invece, il giallo su Fazio è generoso: il romanista interviene su Correa in area di rigore, lo colpisce da dietro senza avere possibilità di giocare palla. Era da rosso, Mazzoleni si limita ad ammonire e ad assegnare il penalty. Al 77esimo, giallo per Milinkovic: fallo da dietro su El Shaarawy, decisione corretta. Molto meno giusta quella presa all'80esimo, quando Juan Jesus commette fallo su Immobile. Il pallone non lo tocca nemmeno, invece trattiene e spinge l'attaccante laziale: per Mazzoleni però non c'è punizione. All'84esimo, Dzeko si avventa in volo su Strakosha: ritira in tempo la gamba, ma resta comunque un intervento decisamente scomposto. All'88esimo, arriva invece l'ennesimo fallo di Juan Jesus: intervento scorretto ai danni di Immobile, colpito da dietro. Giusto dare la punizione, anche se la reiterazione resta impunita: è stato il più scorretto del match. Raffica di gialli sul finale: prima per Cataldi, che esulta e si leva la maglia. Poi per Dzeko, che commette un fallaccio su Acerbi: decisione corretta punire il giallorosso. Scaramucce in campo tra Kolarov e Radu costano a entrambi il giallo. Poi, il pericoloso intervento del serbo ai danni di Immobile provoca la seconda ammonizione, e quindi l'espulsione. Provvedimento corretto. E il bilancio del match di Mazzoleni resta tutto sommato positivo.