FOCUS - Lazio, curiosità sul Siviglia: dagli intrecci di mercato ai derby personali

18.12.2018 09:00 di Alessandro Vittori Twitter:    Vedi letture
Fonte: Alessandro Vittori - Lalaziosiamonoi.it
FOCUS - Lazio, curiosità sul Siviglia: dagli intrecci di mercato ai derby personali

Una brutta serata per la Lazio a Bergamo, resa ancora più amara dalla beffa targata Var del gol annullato ad Acerbi in pieno recupero. Che la giornata non fosse delle più fortunate si era capito fin dalle 13, quando l’urna di Nyon aveva riservato ai biancocelesti il Siviglia nei sedicesimi di Europa League. Voleva evitare Chelsea, Arsenal e Siviglia Inzaghi, che invece si ritroverà di fronte proprio gli andalusi, vincitori del trofeo per tre volte consecutive tra il 2014 e il 2016 e arrivati nella scorsa stagione fino ai quarti di Champions League. Una squadra che nel corso di questi ultimi anni ha spesso incrociato sul mercato la strada delle squadre italiane, più nello specifico delle due romane.

LAZIO-SIVIGLIA, INTRECCI DI MERCATO - La tratta Siviglia-Roma, direttamente o indirettamente, è una delle più fortunate per Inzaghi. Tra l’estate del 2016 e quella scorsa sono arrivati Immobile e Correa, con l’aggiunta di Luis Alberto, proveniente da Liverpool ma cresciuto al Sanchez Pizjuan, e Caceres rilanciatosi in Andalusia dopo la prima esperienza alla Juventus. Oltre alle trattative concluse ci sono voci, affari sfumati o quelli potenzialmente ancora possibili. In quest’ultima categoria rientra Muriel, vecchio pallino di Tare e oggi ai margini della squadra di Machin. Suggestioni sono state quelle legate ai rojiblancos Ganso e Vazquez, prima ancora a Banega e Tremoulinas. Stessa pazza idea Jesus Navas nel 2017, poi concretizzata dagli spagnoli e Lazio che abbraccia Nani. Discorso simile per Vietto e Geis, sedotti e abbandonati dai biancocelesti e poi sbarcati in Andalusia. Ben Yedder ai tempi del Tolosa era uno dei nomi segnalati da Bielsa a Tare: alla fine col Loco finisce male, i capitolini prendono Immobile dal Siviglia, che si consola proprio con Ben Yedder. Infine c’è Sampaoli, un anno in riva al Guadalquivir dopo aver soltanto assaporato l’odore del Tevere.

DERBY PERSONALI - Lazio-Siviglia è anche la partita dei derby personali. Due anni di Betis hanno sicuramente lasciato traccia nel cuore di Durmisi, così come la militanza nella Roma in quelli di Kjaer e Gonalons. Per loro non sarà soltanto un sedicesimo di finale. Il legame degli andalusi con i giallorossi va oltre e riguarda anche Nzonzi, Fazio e Perotti, oggi nella Capitale e con un passato al Sanchez Pizjuan. Direttamente dal Siviglia il club di Pallotta ha pescato il ds Monchi, reduce dalla vittoria di tre Europa League consecutive. Percorso inverso quello di Montella, ex calciatore e allenatore della Roma con in seguito una breve parentesi di quattro mesi alla guida dei rojiblancos.