Lazio, Tare: "Critiche costruttive ben accette, ma basta fango. Champions? Abbiamo le idee chiare"

Pubblicato il 06/12/2018 alle ore 13.05
07.12.2018 06:55 di Laura Castellani Twitter:   articolo letto 8492 volte
Fonte: dal nostro inviato Carlo Roscito-Lalaziosiamonoi.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Lazio, Tare: "Critiche costruttive ben accette, ma basta fango. Champions? Abbiamo le idee chiare"

Anche il direttore sportivo della LazioIgli Tare, ha preso la parola nella conferenza tenutasi poco fa nel centro sportivo di Formello: "Il presidente ha espresso bene il nostro pensiero. La critica ci deve stare, ma quello che abbiamo subito negli ultimi giorni è stato per destabilizzare. Già con la decisione del ritiro è stato buttato tanto fango a una scelta fatta con intenzioni diverse. Noto da anni questa cosa, spero che possa cambiare da parte vostra (ai giornalisti, ndr), siete responsabili di tante cose. Noi stiamo cercando di crescere, anche voi dovete essere bravi a criticare in modo costruttivo. Notiamo alcuni articoli di questi giorni che fanno capire tante cose. Il nostro tecnico merita tanto rispetto, è la storia di questo club, non c'è un'altra persona che ha militato più a lungo di lui qui da calciatore e allenatore, volevamo essere presenti oggi per lanciare un messaggio chiaro ai tifosi e alla squadra, che ha la nostra piena fiducia. Nei momenti di difficoltà vanno analizzate le cose per trovare le soluzioni. Il percorso sarà lungo, difficile, ma siamo certi che alla lunga ci sarà lunghe soddisfazioni".

LAZIO, CHAMPIONS - Sulle pressioni dettate dalla corsa Champions: "Quando ho definito l'obiettivo a inizio stagione ero molto sereno, non deve diventare un'ossessione, non può diventare un peso per la squadra. Sul campo abbiamo dimostrato una crescita costante, a livello di risultati, valorizzazione dei giocatori, è la conseguenza avere obiettivi importanti. Chi fa progetti finanziari, noi cresciamo anche con un progetto tecnico che negli anni ci ha dato ragione. Dobbiamo essere consapevoli che ci saranno anche momenti no, andranno quindi analizzati. La squadra ha sbagliato qualche approccio. Non si può però discutere la qualità e creare situazioni che portano ad alibi. Non siamo crearli, abbiamo idee chiare, su questo dobbiamo essere chiari anche con l'ambiente".