Fondi Lega, Repubblica: “Salvini protestava contro debito della Lazio”

19.09.2018 13:24 di Mirko Borghesi Twitter:    Vedi letture
Fonte: Mirko Borghesi - Lalaziosiamonoi.it
Fondi Lega, Repubblica: “Salvini protestava contro debito della Lazio”

Il debito della Lazio contro Salvini. Un'assioma verificato oltre tredici anni fa e che torna d'attualità d'oggi. Sono giorni in cui i trend di Google e Facebook sono univoci. Non si fa che parlare del debito della Lega dopo la sentenza sulla truffa dei rimborsi elettorali 2008-2010, spalmato ora su quasi 80 anni. 49 milioni di euro. Oggi il segretario della Lega, Matteo Salvini, tira dunque un sospiro di sollievo alle disavventure del suo partito. Disavventure che, evidentemente, hanno un valore diverso rispetto a quelle della Lazio nel lontano marzo 2005. Come riporta Repubblica.it, a quel tempo Salvini (già europarlamentare ndr) guidava la protesta della Lega Nord davanti alla sede della Lega Calcio, con tanto di striscioni. Non solo, faceva all'ANSA dichiarazioni di guerra: "Lazio fallita, Padania salvata. I cittadini del Nord sono contrari a qualsiasi ipotesi di decreto spalmadebiti per le società di calcio, e anche a quelle norme che hanno consentito alla Lazio di Lotito di dilazionare i suoi debiti con il fisco. Le norme fiscali che prevedono sconti o dilazioni nei confronti del fisco - ha spiegato Salvini - vanno cancellate. Cancellate per tutti a prescindere dal calcio. Al piccolo imprenditore - ha aggiunto Salvini - i debiti fiscali non li toglie nessuno. Il calcio paghi tutti i suoi debiti, nessuno sconto ai signori del pallone''. A distanza di tredici anni da allora si scopre che alla Lazio vennero addebitate corpose rate in soli 23 anni per un debito quasi triplo, alla Lega oggi viene concessa una dilazione in 80 anni. Perché tutto cambia, tutto si trasforma, ma le scuse, quelle, mai arrivano.