Milan, Gattuso: "La Lazio ha meritato nettamente di vincere, è stata superiore"

Pubblicato il 24-4 alle 22.54
25.04.2019 06:45 di Annalisa Cesaretti Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Milan, Gattuso: "La Lazio ha meritato nettamente di vincere, è stata superiore"

Al termine di Milan - Lazio Gennaro Gattuso ha parlato ai microfoni di Rai Sport: "Nel primo tempo abbiamo tenuto bene il campo, ma dopo è venuta fuori la Lazio. Nei primi dieci minuti della ripresa abbiamo subito tre occasioni da gol. Eravamo partiti bene, poi loro ci hanno messo in grandissima difficoltà. Abbiamo fatto una figuraccia. In questo momento c'è poco da dire, stiamo facendo fatica. Domenica abbiamo una partita da dentro o fuori e siamo in un periodo buio. Per quanto riguarda stasera, la Lazio ha meritato nettamente di vincere. Sia a livello fisico che qualitativo è stata superiore. Non sta funzionando qualcosa, da un mese a questa parte facciamo fatica e penso che non sia solo una questione mentale, ma anche fisica. La squadra sta vivendo una vera e propria involuzione, giochiamo col freno tirato. Anche la Lazio veniva da un momento di difficoltà, ma noi le abbiamo reso le cose più facili. Quando giochi con Correa e Immobile devi fare attenzione per evitare di finire stretto nella zona loro".

Gennaro Gattuso, allenatore del Milan, ha poi parlato anche in conferenza parlando di Piatek: "In questo momento si fa fatica a fargli arrivare i palloni. Abbiamo fatto 15-20 cross. L'involuzione che abbiamo avuto da un mese a questa parte porta questo. Alla prima difficoltà facciamo tantissima fatica a livello fisico. Le prestazioni di Piatek rispecchiano quelle della rosa". Bakayoko e i cori beceri: "Bisogna fare i complimenti ai calciatori in campo. La responsabilità? Già erano cominciati nel pomeriggio. Spero che l'arbitro non abbia sentito quel che cantavano, perché altrimenti... I calciatori comunque sono stati un esempio, avevo chiesto di comportarsi così". Sul secondo tempo: "Ma come siamo entrati in campo? Sono preoccupato e perplesso di come abbiamo preso tre tiri in pochissimi minuti".