Liverani: "Alla Lazio ero ammaliato da Mancini, trasmetteva sana presunzione"

16.05.2019 09:27 di Alessandro Vittori Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
Liverani: "Alla Lazio ero ammaliato da Mancini, trasmetteva sana presunzione"

La Lazio si aggiudica la Coppa Italia e conquista il pass per l'Europa. Una festa bellissima per i biancocelesti che il prossimo anno in Serie A ritroveranno anche l'ex Fabio Liverani, promosso con il suo Lecce. L'ex centrocampista, come riportato dalla rassegna stampa di Radiosei, ha parlato del suo passato tirando in ballo anche la parentesi nella Capitale: "Cosmi è stato il tecnico più importante per me, perché ha intuito che potevo giocare da play con Sabatini e Alessandro Gaucci. Zaccheroni mi ha dato la grande opportunità, Mancini è stato quello che più ha inciso sulla mia personalità. Alla Lazio ero ammaliato da quello che cercava di trasmettermi, anche una sana presunzione. Prandelli e Delio Rossi sono stati due grandi maestri, provenendo entrambi da settori giovanili e mi hanno spiegato le regole d’ingaggio di questo straordinario sport. Qualcosa è rimasto di tutti, poi ci ho messo tanto di mio".  

LAZIO, COPPA ITALIA CELEBRATA IN TUTTO IL MONDO

LAZIO, ECCO COME CAMBIA LA CLASSIFICA

TORNA ALLA HOME PAGE