Lazio, Luis Alberto: "Siamo affamati, posso dare ancora di più! Siviglia? Me lo sentivo..."

Pubblicato il 12/02 alle ore 16.41
13.02.2019 07:24 di Claudio Cianci  articolo letto 13268 volte
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Lazio, Luis Alberto: "Siamo affamati, posso dare ancora di più! Siviglia? Me lo sentivo..."

Giovedì la Lazio sfiderà il Siviglia in Europa League in occasione dei sedicesimi di andata della competizione. Sarà una partita difficile e ricca di insidie. Il centrocampista biancoceleste Luis Alberto - ai microfoni di estadiodeportivo.com - ha espresso il suo parere sul match: “Me lo sentivo che all’80% avremmo pescato il Siviglia, il restante 20% ero sicuro che sarebbe uscito il Betis. Per un motivo o un altro sapevo che sarei tornato a Siviglia, ho voglia di giocare nel Sánchez-Pizjuán, quella che era la mia casa. Ci sarà tutta la mia famiglia e i miei amici, questo mi dà sempre un po’ più di motivazione, cosa di cui devo approfittare in questo momento della mia carriera”.

LAZIO - SIVIGLIA -Il Siviglia è una squadra molto simile a noi, con un centrocampo forte. Penso che tutto dipenderà dalla condizione di Banega, Sarabia e Franco Vazquez. Se stanno bene loro, il Siviglia è una squadra che gira molto meglio. Sappiamo che è una delle migliori squadre in Spagna e lo è soprattutto in Europa League, ma siamo affamati dopo l’anno scorso e vogliamo andare avanti. La squadra è cresciuta molto in questo ultimo mese e ne avevamo bisogno, perché questi mesi che verranno saranno molto importanti. Jesus Navas? Gli chiederò la maglia perché tra connazionali dobbiamo portarci rispetto, soprattutto con lui, che ha raggiunto ogni traguardo nel mondo del calcio”. Infine, sul suo momento: “Per migliorare ho capito che dovevo dare di più. Ora molte cose vanno meglio e sono felice, ma posso fare ancora di più e continuare a divertirmi. Questo è il sogno che avevo da bambino e me lo sto prendendo”.