Lazio, Acerbi: "Gli arbitri possono sbagliare ma così è troppo! Avremmo meritato la vittoria"

Pubblicato il giorno 29/12/2018 alle ore 17:42
30.12.2018 07:28 di Valerio De Benedetti Twitter:   articolo letto 20147 volte
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Federico Gaetano
Lazio, Acerbi: "Gli arbitri possono sbagliare ma così è troppo! Avremmo meritato la vittoria"

Al termine del discusso match fra Lazio e Torino, ai microfoni di Lazio Style Channel è intervenuto il difensore biancoceleste Francesco Acerbi: "Ho rivisto gli episodi venti volte, non c'era il rigore di Marusic, è un contatto in area dove Belotti già stava cadendo. Se dai quel rigore li dai tutti, il mio forse era più evidente. A mio parere non c'era né il suo né quello su di me. Marusic era toccato per quell'episodio, io speravo che Irrati andasse al Var. Sono errori che possono capitare, anche gli arbitri possono sbagliare, però così è un po' troppo, a questo punto doveva dare anche quello su di me". 

LA GARA - "Oggi per come abbiamo giocato e approcciato alla gara, meritavamo di vincere. Abbiamo rischiato un po' con De Silvestri, però è normale visto che abbiamo attaccato tutto il tempo. Abbiamo iniziato benissimo, forse uno degli approcci migliori. Ero molto tranquillo in campo perché avevamo cattiveria e agonismo abbinato alla qualità. Negli spogliatoi ci siamo detti che per quello che avevamo creato nel primo tempo, dovevamo rientrare e ribaltare la partita".

GIRONE DI RITORNO - "Prossime gare? Sono difficili. Anche col Novara dovremo stare attenti, se la prendiamo sotto gamba la perdiamo. Con Napoli e Juve se avremo la giusta fame possiamo fare bene. Dobbiamo dare qualcosa in più. Alla fine del girone di andata siamo quarti, speriamo di esserlo anche nel girone di ritorno. Potevamo avere qualche punto in più. È quasi un peccato che ci sia la pausa in questo momento, perché stavamo bene ed eravamo in forma".

Acerbi è poi intervenuto anche in mixed zone: “È stata una partita tosta. Nel primo tempo l’abbiamo affrontata con forza e coraggio, poi ci sono stati alcuni episodi discutibili. L’abbiamo raddrizzata e cercato fino alla fine la vittoria. Non ci siamo riusciti, ma la partita l’abbiamo fatta noi. Teniamoci questo punto che muove la classifica. Il rigore l’ho rivisto più volte: se fischi un fallo così allora sanzioni anche quello su di me. Ho preso una gomitata da dietro e per coerenza sarebbe stato rigore anche quello. Ma sarebbe stato comunque un doppio errore visto che non c’era nessuno dei due. Si può sbagliare, l’importante è stato l’atteggiamento della squadra che è stato ottimo. La partita era nelle nostre mani ed è cambiata all’ultimo secondo del primo tempo. Ce la saremmo giocata diversamente nella ripresa. Abbiamo avuto occasioni e anche loro, è stata una gara nervosa", ha dichiarato.

Poi conclude: "Alla fine è arrivato il pareggio e ce lo teniamo. Non protestiamo molto perché, nonostante l’adrenalina, c’è la Var che può correggere o confermare le decisioni. Speriamo sempre che un episodio possa essere rivisto e annullato. Quello di Marusic è un contatto di gioco e anche lui sul momento mi ha detto di non averlo toccato. Quest’anno ci sono stati diversi errori, ma la ruota gira. Magari alla fine del campionato andrà meglio a noi, alla fine comunque saremo dove meriteremo”.