RIVIVI IL LIVE - Inzaghi: "Dobbiamo premiare i nostri sacrifici. Turnover? Non regalo niente a nessuno"

Pubblicato il 13/09 ore 18.30
 di Carlo Roscito Twitter:   articolo letto 14262 volte
Fonte: Carlo Roscito - Lalaziosiamonoi.it
RIVIVI IL LIVE - Inzaghi: "Dobbiamo premiare i nostri sacrifici. Turnover? Non regalo niente a nessuno"

ARNHEM - Eccolo, l'esordio in Europa League. Per la Lazio 2017-2018, per mister Simone Inzaghi, alla prima partita ufficiale internazionale. Si parte da Arnhem, dalla sfida in trasferta con il Vitesse. Il tecnico biancoceleste parlerà tra poco in sala stampa per la conferenza della vigilia Insieme a lui Stefan de Vrij: segui la diretta scritta delle loro parole su Lalaziosiamonoi.it. 

Domanda a Inzaghi:

Che sensazioni hai a tornare in Europa? Che partita ti aspetti?

"Senza dubbio è bello tornare in Europa, so quello che abbiamo fatto l'anno scorso per tornarci. Vogliamo fare del nostro meglio, domani non sarà una gara semplice, incontriamo una squadra preparata, che ha fatto 3 vittorie su 4 in Olanda, solo il Feyenoord ha fatto meglio. Tra oggi e domani scioglierò gli ultimi dubbi di formazione".

Che peso dai all'Europa League? In Italia spesso è stata trascurata...

Ho già detto prima che abbiamo fatto tanti sacrifici per arrivare qui, adesso sappiamo che avremo davanti a noi 6 partite difficili e ravvicinate. Dovrò scegliere a seconda di come recuperano i calciatori, li dovrò alternare, ma come ho fatto in questi 2 anni non regalo partite in Europa a nessuno, se cambierò è perché ho fiducia in chi va in campo. Dobbiamo partire col piede giusto".

Caicedo come sta?

"Quando è arrivato non si era allenato per circa dieci giorni, noi avevamo fatto il ritiro di Auronzo e quasi tutto quello austriaco. Si è messo in pari coi compagni, è disponibile, è un lavoratore, stava facendo bene, poi è partito con la Nazionale. Questi 2-3 giorni ha lavorato bene, domani vedremo ma penso di utilizzarlo".

La Lazio può diventare una grande anche in Europa? Una valutazione sugli avversari?

"Vogliamo fare bene, dobbiamo premiare i sacrifici che abbiamo fatto l'anno scorso. Il Vitesse è una squadra di quarta fascia, ma a parere mio potevamo essere più fortunati. Ha vinto una coppa d'Olanda, conosciamo il calcio olandese, abbiamo de Vrij, avevamo Hoedt e Kishna, ci sono giocatori validi. Il Vitesse ha ottime individualità".

L'essere favoriti nel girone può essere una difficoltà in più? Leiva in difesa?

"Dovremo avere un ottimo approccio, è una cosa importante, dobbiamo avere la mentalità giusta. Per quanto riguarda Leiva sta facendo bene, si sta ritagliando uno spazio importante, si è calato bene nelle nostre geometrie, è un ragazzo positivo, ha avuto un inserimento veloce. In difesa abbiamo grandi problemi a livello numerico, non abbiamo sostituito Hoedt, ci si è aggiunto come spesso accade lo stop di Wallace. Posso fare giocare de Vrij, oggi ho voluto provare Leiva in quel ruolo, Wallace poteva farlo ma non l'ho a disposizione, Luiz Felipe come centrale all'esordio sarebbe stato delicato. Ma abbiamo un'ultima rifinitura, poi deciderò chi schierare in quel ruolo".

Al termine della conferenza Inzaghi è intervenuto anche ai microfoni di Sky Sport: "Molto bello essere qui e girare per i vari stadi che ci sono in Europa, come questo qui molto bello del Vitesse, adesso dovremo cercare di esordire nel migliore dei modi. Sappiamo che non sarà semplice, perché troveremo una squadra in forma, che l'anno scorso ha vinto la Coppa d'Olanda, e quindi dovremo farci trovare pronti. Un fattore che conta tanto in Europa? La fisicità. Da calciatore ne ho giocate parecchie, così come i miei ragazzi due anni fa, si sa che la fisicità conta tanto. Noi dovremo essere bravi, ma anche fisici, come d'altronde è anche il Vitesse".