Cessione Felipe Anderson, il Santos accusa: “Lotito vuole pagare meno”. Ma i conti sono a posto

Pubblicato il 20/07 alle 16:50
21.07.2018 07:15 di Francesco Bizzarri Twitter:   articolo letto 26465 volte
Fonte: Francesco Bizzarri - Lalaziosiamonoi.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Cessione Felipe Anderson, il Santos accusa: “Lotito vuole pagare meno”. Ma i conti sono a posto

Problemi tra Lazio e Santos per la questione Felipe Anderson. Secondo quanto riporta Repubblica.it, nelle ultime ore in Brasile è scoppiata la polemica. Il Santos, squadra dalla quale la Lazio acquistò il brasiliano nel 2013, vanta infatti un corrispettivo del 25% sulla futura vendita. Vendita che c’è stata: Felipe è andato al West Ham per 37 milioni di euro compresi bonus. Il proprietario del Peixe, José Carlos Peres, ha commentato: “La Lazio vuole provare a pagare di meno, ma noi ci siamo rifiutati e informato la FIFA della vicenda. Rimaniamo in attesa che venga pagata tutta la cifra". Parole che non trovano conferme in casa Lazio. Nessuno ha mai provato a pagare meno rispetto a quanto pattuito nell'estate di 5 anni fa, né tantomeno di aver ricevuto comunicazione da parte della FIFA.

I CONTI - L’operazione che ha portato l’ex numero 10 biancoceleste a Londra è calcolata in 31 milioni più 6 di bonus, che a giudizio della Lazio non vanno considerati nel calcolo della percentuale da pagare. La cifra complessiva che il club capitolino verserà è quindi di 5,75 milioni di euro, come accordato 5 anni fa. Secondo i calcoli dei media brasiliani, invece, il 25% dovrebbe tenere conto anche dei bonus, arrivando così a quota 7,25 milioni.