RIVIVI DIRETTA - Lazio, Sarri: "Cambiato qualcosa nello spogliatoio. Felipe? Non mi deve..."-VIDEO

08.01.2024 07:35 di Martina Barnabei Twitter:    vedi letture
RIVIVI DIRETTA - Lazio, Sarri: "Cambiato qualcosa nello spogliatoio. Felipe? Non mi deve..."-VIDEO

La Lazio inizia col piede giusto il 2024, la vittoria contro l'Udinese consente ai biancocelesti di portare a casa tre punti importantissimi. In conferenza stampa, per commentare la prestazione dei suoi, è intervenuto Maurizio Sarri: "Cosa ho pensato prima del gol di Vecino? Solamente che la voglia di arrivare a un risultato pieno non ci portasse a offrire dil fianco a delle ripartenze all’Udinese, ripartenze estremamente pericolose. Ho per questo richiamato Rovella più volte affinché riprendesse la posizione. È una squadra difficile. Oggi abbiamo fatto una partita sporca, su un terreno difficilissimo, contro una squadra più fisica di noi. Abbiamo concesso pochissimo, se c’è qualcosa che non mi è piaciuto è che sul vantaggio abbiamo avuto poca convinzione per chiuderla. Siamo stati molto bravi sull'1-1 perché l'inerzia della partita poteva cambiare il risultato”.

"L'energia positiva che si è vista oggi è il frutto del clima che c'è nello spogliaitoio negli ultimi venti giorni. È cambiato qualcosa, ma non mi chiedete perché. Ora c’è una bella energia, speriamo che quello che si sta vedendo sia la nostra forma di mentalità definitiva che non è detto voglia dire vincere le partite, ma esprimersi in maniera bella tosta e solida. Derby? Con la Roma è sempre una partita secca, il derby si va dentro e si gioca per il popolo biancoceleste senza guardare se in palio ci siano dei punti o se ci sta una qualificazione”.

“Il cambiamento del gruppo dopo l'intervento della società? Me lo spiego difficilmente, interventi della società ne ho visti a migliaia e li ho visti andare a buon fine o rimbalzare in maniera totale. È chiaro che in questo momento c’è una positività che prima non c’era. Classifica? Non lo so, la classifica non si guarda. Avevamo una situazione di negatività nel pensiero e guardando la classifica ci poteva dare ulteriore difficoltà. Bisogna andare partita dopo partita e a Marzo, se abbiamo fatto bene, la guarderemo e faremo due calcoli".

“Se la Lazio è in corsa? Non lo so, quello che mi interessa è che la squadra prosegua con la mentalità attuale. Le classifiche sono una conseguenza. La squadra vista oggi ti dà una garanzia, che a fine anno abbiamo fatto il cento per cento. Prima c’era la sensazione che non fosse così, quello era disturbante. Stiamo pagando un periodo buio e negativo e ora andiamo avanti partita per partita. Poi tireremo le somme e vedremo”

“Isaksen e Zaccagni? Do delle impressioni del medico nel post partita, non sembrano situazioni preoccupanti. Ma tra questo e essere di nuovo a disposizione ci passa una vita, vedremo martedì sera. Immobile penso di no, ha un controllo tra qualche giorno. Luis Alberto ce l’ha domani, potrebbe sbloccare la situazione. Si è allenato pochissimo per il problema al pube”.

“Se Kamada rimanesse con noi sarebbe comodo, sta giocando spesso. La sostituzione di oggi è perché sarebbe stato rischioso essendo ammonito, inoltre la fisicità di Vecino ci faceva comodo. Noi siamo contenti che non sia in Coppa d’Asia. Come lo vedo? Lui e anche un delegato della federazione giapponese, ci parlarono della possibilità che uno dei più esperti potesse non essere convocato”

"La partita di mercoledì bisogna vedere chi avremo a disposizione. A me Felipe deve dimostrare poco, io ho sempre detto che è il più talentuoso che abbiamo. È una delusione quando è nei momenti no, ma è un controaltare. Se non avesse questi momenti no ci starebbe sei mesi alla Lazio”

CLICCA QUI PER TORNARE IN HOME PAGE