Lazio, contro il Covid con Milinkovic sul camice: "Caro Sergej ti scrivo"

Un operatore sanitario impegnato nella lotta al coronavirus scrive una lettera al suo idolo che gli infonde forza in questa lotta contro il virus...
26.04.2020 06:30 di Antoniomaria Pietoso Twitter:    Vedi letture
Fonte: Antoniomaria Pietoso - Lalaziosiamonoi.it
Lazio, contro il Covid con Milinkovic sul camice: "Caro Sergej ti scrivo"

La lotta al coronavirus continua. Gli ospedali italiani lavorano h24 per salvare più vite possibili e far rientrare quanto prima l'emergenza. Il diffondersi del Covid-19 ha cambiato notevolmente le nostre vite e, adesso che la curva dei contagi sembra scendere, si spera che si possa tornare quanto prima a una sorta di normalità. Da Aosta a Palermo, tutti gli operatori sanitari sono in prima linea per salvare più persone possibile e aiutare il prossimo. Abbiamo raccolto la testimonianza di uno di loro che, pur volendo rimanere anonimo, ha voluto scrivere una lettera al suo idolo: Sergej Milinkovic Savic. Proprio il nome e il numero del centrocampista serbo appaiono sulla tuta che lo accompagna al lavoro perché solo con il 21 sulle spalle "il camice diventa ferro". 

Ecco la lettera scritta a Milinkovic:

"Ciao Sergej, in questi giorni sono comparse tute di Chiellini, Marchisio, Immobile e cosi via.
Io ho scelto te, perché con il sergente sulle spalle il mio camice diventa di ferro.
Siamo considerati eroi in questo periodo, ma in realtà non è così, facciamo soltanto il nostro lavoro.

Tu invece continua a regalarci tante gioie e, se e quando sarà possibile, potresti regalarmi un sorriso dal vivo. Sarebbe un sogno e una delle cose più belle, infatti, se potessi incontrarti di persona e ricevere una tua maglia, sarebbe davvero bello.

Un abbraccio Sergente". 

Caro Sergej, è la nostra redazione ora a scriverti, siamo pronti a fare da tramite per realizzare i sogni di uno dei tanti eroi che ogni giorno lavora per aiutare e salvare tante vite.