PAGELLE Sampdoria - Lazio: Sergio e Ciro, solite garanzie. Che distrazione alla fine...

01.09.2022 07:20 di Carlo Roscito Twitter:    vedi letture
Fonte: Carlo Roscito - Lalaziosiamonoi.it
PAGELLE Sampdoria - Lazio: Sergio e Ciro, solite garanzie. Che distrazione alla fine...
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it

PROVEDEL 6,5: Parata fondamentale sull’1-0: Quagliarella spara il sinistro e trova il suo corpo. Non va giù subito e riesce a deviare in corner. Angolata e fastidiosa pure la conclusione di Rincon, con la punta delle dita rispedisce al mittente il tentativo di pareggio. Gabbiadini invece non gli lascia scampo.

LAZZARI 6: Tanta corsa anche se arriva sul fondo meno del solito. Nella metà campo avversaria non incide come saprebbe fare.

PATRIC 6,5: Sa quando rischiare il passaggio e quando gestire il possesso. Accorcia coi tempi perfetti e mura i tiri blucerchiati fino al pareggio nel recupero. Ha grossi meriti Gabbiadini.

ROMAGNOLI 7: La palla che dà a Milinkovic è tutt’altro che banale, l’azione del vantaggio nasce dal suo mancino, lo stesso piede che pesca la fuga di Zaccagni per il possibile 2-0. Dietro non rischia e non sbaglia nulla. Esce per un indurimento all’adduttore.

Dall’81’ GILA sv

MARUSIC 5,5: Era stato ordinato e concentrato, si era fatto sentire nei contrasti. Poi Gabbiadini gli sfila all’interno e non riesce più a contrastarlo.

MILINKOVIC 7: Lo vogliamo chiamare soltanto assist? Senza neanche guardare, ha gli occhi dietro la schiena, Immobile non deve neanche stopparla, gli arriva precisa precisa sulla corsa.

CATALDI 6,5: Esce con la Lazio in vantaggio, aveva garantito palleggio e copertura. La sua assenza si nota soprattutto sull’azione dell’1-1.

Dal 72’ MARCOS ANTONIO 5,5: Entra con personalità, gli arriva il pallone e sa già a chi passarlo. Purtroppo sbaglia l’appoggio che riconsegna il possesso alla Samp e subito dopo lascia scoperta la zona centrale.

LUIS ALBERTO 6: La chance che aspettava da inizio campionato, si sacrifica anche nelle rincorse difensive. Atteggiamento ideale. Nel vivo del gioco, però cala nella ripresa.

Dal 72’ BASIC 6: Sarri lo butta dentro perché bisogna aggiungere corsa nella fase conclusiva. Col destro colpisce Audero, una sliding doors fatale.

FELIPE ANDERSON 6,5: Non arriva all’intervallo, resiste fin che può in un primo tempo condizionato totalmente dallo scontro che avviene dopo pochi secondi. Nonostante il colpo si fa valere nelle due fasi, Audero gli nega la gioia da fuori area.

Dal 41’ PEDRO 6: Doveva saltare la trasferta, invece si ritrova in campo che non è nemmeno iniziato il secondo tempo.

IMMOBILE 7: Il solito bomber risolutivo: primo pallone buono, primo gol della partita. Non basta per tornare a casa coi 3 punti, la Lazio crea tante occasioni potenziali ma poi non lo mette mai nelle condizioni di trovare il bis. Nel primo tempo ci si era messa di mezzo il palo...

ZACCAGNI 6: Guadagna falli e non si nasconde, peccato per la chance sprecata nel primo tempo, poteva arrivarci col passo giusto e tentare il pallonetto. Servirebbe qualche gol in più da parte sua.

Dal 72’ CANCELLIERI 6: La solita decisione, una garanzia a livello di atteggiamento.

ALL. SARRI 6: Sentiva in tasca la vittoria, gliela scippano nel recupero nel momento più inaspettato. La Lazio sta bene in campo, forse manca la cattiveria necessaria per raddoppiare e mettere il risultato in cassaforte.

Pubblicato il 31/08