Lazio, caso tamponi: chiesto il rinvio dell'udienza. Ecco il motivo dello slittamento

Il 16 marzo ci dovrebbe essere l'udienza del processo sportivo sul caso tamponi, ma la Lazio ha chiesto di posticipare il tutto di una settimana
26.02.2021 07:20 di Tommaso Marsili Twitter:    vedi letture
Fonte: IlTempo.it
© foto di Nicola Ianuale/TuttoSalernitana.com
Lazio, caso tamponi: chiesto il rinvio dell'udienza. Ecco il motivo dello slittamento

Il 16 marzo la Lazio è chiamata a difendersi in merito al caso tamponi che ha provocato il deferimento del presidente Lotito e dei medici Rodia e Pulcini. Il Tribunale Nazionale Federale sentirà i tre, ma la società, attraverso l'Avvocato Gentile, ha chiesto lo slittamento dell'udienza a martedì 23 marzo. Il motivo? Il 17 marzo la squadra sarà impegnata nel ritorno degli ottavi di Champions League a Monaco di Baviera e farà ritorno a Roma solo il giorno seguente e quindi i medici e il presidente saranno impossibilitati a presentarsi davanti la Procura Federale. La richiesta dovrebbe essere accettata, manca solo l'ok del Tribunale.

I POSSIBILI SCENARI - Stando a quanto filtra dagli ambienti federali, la Lazio rischia grosso: verrà chiesta una penalizzazione in classifica per la squadra di Inzaghi e l'inibizione per Lotito, Rodia e Pulcini

Pubblicato 25/02/21