Lazio, Cucchi: "Bene che lo spogliatoio abbia voglia di ripartire. Su Lotito..."

Il noto giornalista Riccardo Cucchi ha parlato della ripartenza del campionato, della battaglia condotta dal presidente Lotito e del clima nella Lazio
01.06.2020 20:00 di Alessandro Vittori Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
Lazio, Cucchi: "Bene che lo spogliatoio abbia voglia di ripartire. Su Lotito..."

Il noto giornalista Riccardo Cucchi ha parlato ai microfoni di Lazio Style Radio, partendo dalla sua opinione sull'algoritmo citato dal presidente federale Gravina: "L'algoritmo è una cosa innovativa e anche singolare. Si affida a questo strumento il destino del campionato, con tutti i dubbi e le incertezze che potrebbe provocare. Parliamoci chiaro, il calcio è bello anche per la sua imprevedibilità, impronosticabilità. In caso di stop comunque qualunque soluzione si scegliesse sarebbe portatrice di polemiche e forse ricorsi ai tribunali. A me l'algoritmo non convince e nel caso di classifica cristallizzata deve fare fede quella".

SITUAZIONE STRAORDINARIA - "La situazione è straordinaria e ci vogliono le soluzioni straordinarie. Anche nel caso più logico di conclusione sul campo ci saranno tante gare in pochi giorni, con relativi infortuni e il caldo al quale si va incontro. Anche per questa ragione non so come l'algoritmo possa stabilire con affidabilità i risultati in caso di stop. Avrei preferito un metodo più semplice, anche meno innovativo, da stabilire prima della ripartenza".

LOTITO E LA RIPARTENZA - "Lotito ha sempre detto di voler ripartire, non ha mai fatto un passo indietro. Siamo sicuri sia stato l'unico a volerlo? Furbescamente gli altri presidenti si sono messi dietro Lotito, che ha portato avanti un percorso comune. Lotito è stato lasciato solo a perorare una causa condivisa da 13-14 presidenti".

VOGLIA DI GIOCARE NELLA LAZIO - "Che Luis Alberto abbia mantenuto la condizione è un bel segnale, per lui e per tutta la squadra. Dopo uno stop del genere la ripresa della condizione è un fattore determinante. Mi domando però se sul piano psicologico ci siano stati dei contraccolpi per essere stati lontano dal pallone. La professionalità del calciatore d'esperienza porta a superare queste difficoltà. Non va sottovalutato questo aspetto. Comunque è piacevole sentire che nello spogliatoio della Lazio c'è grande voglia di giocare"

SERIE A, IL CALENDARIO DELLA LAZIO

SERIE A, LE FINESTRE DELLE GIORNATE

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME