Lazio - Roma, Signori: “Sarri? Dategli tempo, può vincere il derby”

Il derby si avvicina e la Lazio ha la sua occasione per dimostrare che sta affrontando le difficoltà del momento, Beppe Signori in merito ha dichiarato...
26.09.2021 06:45 di Lalaziosiamonoi Redazione   vedi letture
Fonte: Martina Barnabei - Lalaziosiamonoi.it
Lazio - Roma, Signori: “Sarri? Dategli tempo, può vincere il derby”
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

La Lazio sta affrontando le prime difficoltà dovute al cambiamento di gioco e dell’allenatore, tutto prevedibile. Il tempo sarà senza dubbio la cura e rivelerà ciò che sarà. Il derby rappresenta una possibilità per dimostrare che a tutto c’è una soluzione, una gara importante anche per ciò che rappresenta nella Capitale. Nessuno meglio di Beppe Signori, che ne ha giocati diversi da protagonista, può sapere cosa si prova in una giornata del genere. Le sue dichiarazioni in un’intervista a Il Messaggero: “Sarri? Cinque anni di meccanismi rodati e fissati nelle menti. Ci vuole tempo per far cambiare abitudini e pensieri ai giocatori. Non è come il tennis, non vedi subito i risultati. È ovvio ci siano difficoltà, ma le idee di Maurizio sono giuste e vanno portate avanti”. L'ex attaccante capisce la paura, ma invita tutti alla calma convinto che i giocatori siano assolutamente con il tecnico. Il derby può essere la gara della svolta e Beppegol è con vinto che i biancocelesti abbiano tutte le carte in tavola per poter vincere. Un po' quanto accaduto nel 1994/95 quando un suo rigore permise alle aqule di battere la Roma con Zeman in panchina. Signori racconta come quella partita, giocata nonostante un problema al ginocchio, abbia poi dato la spinta per una stagione al top chiusa al secondo posto alle spalle della Juventus. 

ZEMAN E SARRI –  L'ex numero 11 ha approfonfito anche i punti in comune tra Zeman e Sarri che non sono tanti come molti pensano: “Cosa hanno in comune? Solo la tipologia di gioco. Perché, ad esempio, con Zeman il possesso palla era quasi nullo. Questo dimostra come i moduli contino sino a un certo punto, i numeri dipendono dagli interpreti e dal gioco. Quello di Sarri non è stato ancora visto. Lo vedremo, io sono fiducioso. Sarri in tutte le sue squadre non ha mai trovato all'inizio la quadratura del cerchio e non resta fermo sulle sue posizioni all'infinito”.

IMMOBILE – Signori spende parole al miele per Pedro, Milinkovic Savic e Luis Alberto, ma capitolo a parte merita Immobile: “Uomo derby? Sicuramente Ciro. È già a quota 6 gol, supererà i miei 17 del 1995. Con Sarri farà pure la corsa sul suo personale record e dimostrerà a tutta l'Italia che il suo valore è assoluto. Purtroppo, lo dico anche per la mia esperienza, in Nazionale è più difficile confermarlo, viene cercato meno nello spazio, ma criticare ancora Immobile è assurdo. Parlano la Scarpa d'oro e l'Europeo vinto”

CLICCA QUI PER TORNARE IN HOME PAGE

Lazio, Sarri non si snatura e giocherà il derby con lo stesso modulo

Pubblicato il 25/09 alle 14.00