Serie A post Covid, l’Atalanta imita la Lazio: i numeri

L'Atalanta post Covid pare essere inarrestabile: da quando è ripreso il campionato, sono già nove i punti "rosicchiati" alla Lazio.
10.07.2020 09:45 di Elena Bravetti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Serie A post Covid, l’Atalanta imita la Lazio: i numeri

La Lazio sta vivendo un momento tutt'altro che positivo. Simone Inzaghi sta facendo fronte a infortuni, squalifiche, pochi ricambi e condizione psico-fisica che continua a non convincere. La squadra vista prima dello stop del campionato, sull'onda dell'entusiasmo e a un punto dalla vetta, è ben diversa da quella vista a Lecce. La sfortuna, le gare ravvicinate hanno penalizzato i biancocelesti che, senza Covid-19, avrebbero potuto giocarsi il vantaggio di non avere impegni nelle coppe. Diametralmente opposta la situazione in casa Atalanta, con la squadra di Gasperini che si è resa protagonista di cinque vittorie consecutive, a partire proprio da quella contro la Lazio. La Dea pare inarrestabile e, a suon di gol, ha recuperato ben nove punti ai biancocelesti, avvicinandosi pericolosamente alle parti alte della classifica. Sono quindici, infatti, i punti collezionati dal momento in cui è ripreso il campionato, a cui si aggiungono i tre relativi al recupero della ventiseisima giornata. È come se i bergamaschi stessero ricalcando le orme dei biancocelesti, che prima dello stop avevano trascorso ventuno giornate senza subire sconfitte. 

NON SI SMETTE DI SOGNARE - Fermati sul più bello, i ragazzi di Inzaghi hanno cercato di mantenere alta la concentrazione, con l'obiettivo di farsi trovare pronti per la ripresa. Rimanere lontani dal terreno di gioco per quattro mesi, o peggio, chiusi in casa, ha avuto un effetto inaspettato nelle teste dei biancocelesti. Lo stop forzato è stato un boccone amato per tutti, ma ci sono squadre che ne sono uscite peggio. E i numeri sono impietosi: nelle ultime cinque giornate sono arrivate tre sconfitte, contro Atalanta, Milan e Lecce. La Lazio, ora, ha bisogno di una scossa. E la gara contro il Sassuolo è un'occasione ghiotta. Per tornare a divertirsi e far divertire, tanto per utilizzare le parole di Immobile. Per continuare a sognare. Per concludere nel migliore dei modi una stagione in cui la Lazio ha strappato applausi anche ai più increduli. Per lottare, fino alla fine

Lazio, ecco il Sassuolo: De Zerbi vola, Inzaghi cerca la svolta

Lazio, Lotito a colloquio con la squadra: serve una scossa nonostante l'emergenza

TORNA ALLA HOMEPAGE