Liverpool, Sean Cox torna ad Anfield: "Sta meglio, sarà speciale"

Il tifoso dei Reds, aggredito da alcuni tifosi romanisti prima della semifinale di Champions dell'aprile 2018, tornerà ad Anfield per la prima volta.
06.11.2019 15:05 di Marco Valerio Bava Twitter:    Vedi letture
Fonte: MarcoValerio Bava-Lalaziosiamonoi.it
Liverpool, Sean Cox torna ad Anfield: "Sta meglio, sarà speciale"

La buona notizia arriva a poche ore dalla sfida che può indirizzare il destino della Premier tra Liverpool e Manchester City. Sean Cox, il tifoso aggredito da alcuni sostenitori romanisti all'esterno della Kop, finito in coma dopo quell'atto vile, è pronto a tornare ad Anfield per assistere al big match tra Reds e Citizens. Il tifoso irlandese, 53 anni e padre di tre figli, ha vissuto mesi ovviamente molto complicati: il coma, appunto, poi il risveglio e la lenta riabilitazione per cercare di riprendere uno stile di vita normale. Un processo molto lungo che non si è ancora concluso. Dall'aggressione, avvenuta nell'aprile 2018, sono passati 19 mesi e grazie al supporto dei medici e della famiglia, Sean sta cominciando a riassaporare un po' di speranza. Da quasi due mesi, la famiglia Cox si è trasferita a Sheffield per seguire un programma di terapie riabilitative: "Mio marito sta seguendo un programma di 14 settimane, sono cure che servono per donargli una qualità di vita migliore. Ovviamente ha bisogno di una grande quantità di terapie e speriamo che queste portino dei frutti", ha detto Martina che è la moglie di Sean a Dublin Live. Sean tornerà nel suo amato stadio per la prima volta dopo quella serata tragica, una serata che gli ha cambiato per sempre la vita. Martina ha sensazioni contrastanti rispetto al ritorno ad Anfield: "Sarà un viaggio particolare, diciamo agrodolce, ma sicuramente emozionante. Per Sean sarà emozionante, speciale, credo che domenica la sua presenza possa essere una motivazione anche per i giocatori". Il Liverpool ha sempre accompagnato la famiglia Cox, senza mai perdere di vista il proprio tifoso colpito da una simile tragedia: "Il club ci è sempre stato vicino, sono fantastici", ha aggiunto Martina Cox. Nella sfida più attesa dell'anno, in Inghilterra, c'è già un motivo per sorridere. Sean torna a casa, torna nel suo mondo, quello che sembravano avergli strappato e al quale invece è rimasto aggrappato con tutte le sue forze. 

Clicca qui per tornare alla home

La conferenza stampa di Simone Inzaghi

La conferenza stampa di Acerbi