ANTEPRIMAVERA - Torino-Lazio: in chiusura e apertura

Pubblicato il 12/1 ore 21
13.01.2018 07:19 di Gabriele Candelori Twitter:   articolo letto 4227 volte
Fonte: Gabriele Candelori - Lalaziosiamonoi.it
ANTEPRIMAVERA - Torino-Lazio: in chiusura e apertura

L’inizio del nuovo anno, la fine del girone d’andata. Dopo la sosta natalizia e la vittoria della Supercoppa dell’Inter ai danni della Roma, ricomincia il campionato Primavera. La Lazio è ospite del Torino al nuovo Filadelfia per chiudere la prima parte di stagione in una posizione di classifica meno traballante. Tanti punti fin qui la squadra di Bonatti ha perso per strada, gli ultimi due nel derby con la Roma: “Abbiamo fatto 60 minuti molto buoni contro una squadra forte. Con una buona tenuta mentale e organizzazione abbiamo tenuto, poi l’espulsione ha condizionato tutto”, ha ammesso in settimana il tecnico biancoceleste. Che sabato si aspetta una grande prestazione dai suoi: “Il Torino fa dell’agonismo la sua arma principale e ha dei giocatori forti: sarà una gara maschia e vera, in un campo con un pubblico caloroso. Ma noi abbiamo le nostre qualità come quella del palleggio e saremo pronti”. Nell’ultimo confronto (novembre 2015) in palio c’era addirittura un trofeo, quella Supercoppa vinta dai granata ai supplementari pochi mesi dopo il successo ai rigori Scudetto. Stavolta una vittoria al giro di boa potrebbe dare un sapore diverso all’ultimo atto del girone d’andata. E anche al primo del 2018.

CORSA PLAY-OFF - Una bella prima parte di campionato. Il Torino di Coppitelli è in piena lotta per un posto nelle quattro posizioni che valgono i play-off. La sesta piazza della Fiorentina è lontana soltanto un punto, ma va recuperata la partita contro la Roma. Avversaria a fine mese anche in semifinale di Coppa Italia. La classifica sarebbe stata ancora più bella se non fosse stato per la leggera flessione di fine anno con il solo punto conquistato nelle ultime tre partite. Il bilancio resta comunque più che positivo. Per ritrovare il successo si farà affidamento ancora ai gol del croato Butic, ben 16 in 17 gare stagionali. Al suo fianco Milico con Kone come trequartista. A giugno l’ivoriano ex Vigor Perconti è stato protagonista di un vero e proprio duello di mercato, trasferendosi in Piemonte dopo esser stato a un passo dai biancocelesti.

I GOL PER RISALIRE - Deve segnare anche la Lazio per poter risalire la classifica. L’utilizzo di Tounkara, poi squalificato un mese, nel derby aveva dato manforte al secondo peggior attacco del campionato. Bonatti, anche lui fermato tre turni dal Giudice Sportivo (in panchina andrà il vice dell’U17 Ruggieri), aspetta ora una mano dalla Fifa con i transfer per Lukaj e Maloku. Quello dello svizzero sarà il primo ad arrivare, per utilizzarlo già a Torino c’è una corsa contro il tempo. In caso sarebbe titolare in attacco con Sarac nel 4-4-2 dei biancocelesti. Altrimenti spazio a Javorcic, a segno anche nell’amichevole settimanale con l’Audace. Tante le assenze: Zitelli si è operato al ginocchio, indisponibili anche Rus, Abukar e Al Hassan. Tra i pali ci sarà Alia, alla seconda presenza con la Primavera. Prima convocazione in assoluto per il 2002 Furlanetto.

Torino-Lazio

15ª giornata del Campionato Primavera 1 TIM

Sabato 12 gennaio, ore 14.30, Stadio Filadelfia, Torino

TORINO (4-3-1-2): Zanellati; Gilli, Ferigra, Buongiorno, Fiordaliso; Oukhadda, D’Alena, De Angelis; Kone; Milico, Butic. A disp.: Coppola, Gemello, Bedino, Capone, Filinsky, Oyewale, Samake, Celeghin, Leveque, Bianchi, Rauti, Munari. All.: Federico Coppitelli.

LAZIO (4-4-2): Alia; Spizzichino, Silva, Baxevanos, Petro; Bari, Miceli, Rezzi, Falbo; Sarac, Lukaj. A disp.: Furlanetto, Kalaj, Boateng, Javorcic, Marchesi, Aliaj, Battistoni, Peguiron. All.: Andrea Bonatti (squalificato, in panchina Ruggieri).

Arbitro: Federico Fontani (sez. Siena).

Assistenti: Robert Avalos e Riccardo Vitali.