Conte, ecco il nuovo dpcm anti-Covid: rivivi la conferenza

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha annunciato le nuove misure restrittive contenute nel decreto firmato nella giornata di oggi
19.10.2020 06:55 di Lalaziosiamonoi Redazione   Vedi letture
Fonte: Jessica Reatini
Conte, ecco il nuovo dpcm anti-Covid: rivivi la conferenza

Alle 21:30 il presidente del Consiglio Giuseppe Conte interverrà in conferenza stampa a reti unificate per annunciare le nuove misure che verranno introdotte dal nuovo Dpcm. Il nuovo decreto mira a contenere i numeri del coronavirus che in Italia aumentano di giorno in giorno.

BAR, RISTORANTI - "Dobbiamo agire mettendo in campo tutte le misure necessarie a scongiurare un nuovo lockdown. I sindaci potranno disporre la chiusura al pubblico dalle ore 21:00 di vie e piazze dove si creano assemnramenti consentendo l'accesso solo a chi deve raggiungere abitazioni private o esercizi commeriali.  Le attività di ristoranti, bar, gelaterie, pasticcerie sono consentite dalle ore 5:00 a mezzanotte se il consumo avviene ai tavoli, in caso contrario è permessa la somministrazione solo fino alle ore 18:00. L'asporto è consentito fino a mezzanotte. nei ristoranti massimo sei persone a tavolo e bisognerà affigere fuori dal locale il numero massimo di persone ammesse. Nelle sale gioco, scommesse, bingo, l'apertura sarà limitata fino alle ore 21:00".

SCUOLA - "Le attività scolastiche continueranno in presenza, per i licei tecnici e professionali verranno preferite modalità più flessibili dell'attività didattica con l'ingresso degli studenti dalle ore 9:00 e anche con turni pomeridiani. Per le università anche è prevista l'attuazione di piani di didattica in funzione delle esigenze e del quadro pandemico".

SPORT - "Rimangono vietati gli sport da contatto amatoriali e non sono consentite competizioni dell'attività dilettantistica di base. Saranno consentite attività in forma individuale e attività sportiva a livello professionistico".

SAGRE - "Vietate sagre, fiere locali, mentre restano consentite le minifestazioni fieristiche nazionali".

PALESTRE - "Per le palestre c'è stato un intenso dialogo, molto spesso i protocolli sono rispettati, altre volte non è così. Allora daremo una settimana per adeguare i protocolli di sicurezza. Non ci sarà ragione di spospendere o chiudere le palestre se tutto verrà rispettao, se non sarà così dovremo chiuderle. Siamo consapevoli che imporremo sacrifici economici agli imprenditori che subiranno gli effetti negativi di queste misure".

Pubblicato il 18/10 ore 21:18