Lazio, il baricentro non soddisfa Sarri: i dati

La Lazio non soddisfa, specialmente nell'imporre un calcio offensivo. Il baricentro a differenza delle prime due giornate ha influito molto sul risultato..
14.09.2021 09:30 di Lalaziosiamonoi Redazione   vedi letture
Fonte: Ludovica Lamboglia - Lalaziosiamonoi.it
© foto di Image Sport
Lazio, il baricentro non soddisfa Sarri: i dati

Un progetto in divenire, questa sarà la musica nei prossimi giorni. La Lazio ha tanto lavoro e concetti da ingranare. Con il cambio modulo, la squadra inizia a ravvisare qualche difficoltà. Oltre la sconfitta arrivata contro il Milan di Pioli sono arrivate anche le prime riflessioni del tecnico biancoceleste. Sarri ha dichiarato di essere stati molto attendisti, una caratteristica che non può appartenere a chi vuole imporre il calcio. Tutto partiva dal centrocampo con i giocatori che non riuscivano a smarcarsi per affondare quel pressing aggressivo visto contro lo Spezia. Non riuscendo a salire e inserirsi, la Lazio faceva difficoltà ad imporsi. Infatti, il baricentro medio della Lazio nelle prime tre giornate equivale a 51,7 metri alla prima con l’Empoli, 51,8 con lo Spezia alla seconda e appena 39,8 a San Siro con il Milan. Ecco che il pressing forte della squadra di Pioli ha giocato un ruolo importante, portando la Lazio a compiere un passo indietro lungo 12 metri. Un dato che sicuramente non va giù a Sarri.

Lazio, quanta difficoltà nel costruire: si parte da Reina

Europa League, Muriqi ritrova l'aria di casa: in Turchia chance per il "Pirata"

TORNA ALL'HOME PAGE